IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Case vacanze, un codice identificativo contro abusivismo e concorrenza sleale

Savona. Un codice identificativo per le strutture extra-alberghiere in grado di arginare il fenomeno dell’abusivismo e della concorrenza sleale nel mercato turistico. E’ la richiesta avanzata oggi dagli albergatori savonese all’assessore regionale Gianni Berrino, pronto a sperimentare la proposta e fare da apripista anche a livello nazionale. “Abbiamo indicato una contromisura semplice e indolore per modificare la legge regionale del settore – afferma il presidente provinciale degli albergatori savonesi (UPA) Angelo Berlangieri -. L’esistenza di un codice identificativo consente di regolare case vacanze e alloggi affittati ad uso turistico e che deve essere inserito nei portali di prenotazione, come Airbnb o Booking, un codice obbligatorio per l’ospitalità extra-alberghiera e per quanti fanno alloggiare i turisti sul nostro territorio”. L’idea è quella di far inserire nei portali web, al momento dell’iscrizione e della presentazione dell’alloggio in affitto, un codice identificativo ricevuto dalla Regione, quindi una autorizzazione certificata. “Questa misura potrà bloccare un abusivismo dilagante e anche arginare episodi di vere e proprie truffe ai nostri ospiti che certo non aiutano ad una immagine positiva dell’accoglienza sul nostro territorio” aggiunge ancora Berlangieri.

Mostra tutto il testo Nascondi