IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Una balenottera ed il suo cucciolo appena nato avvistati al largo di Loano

Loano. Un incontro speciale che non avveniva da 15 anni, un evento più unico che raro: una grande balenottera che nuota serena insieme al suo cucciolo di pochi giorni di vita. Ad avvistarli, il 30 settembre scorso, sono stati i ricercatori della Fondazione Cima in uno dei primi “survey” autunnali al largo di Loano. Il raro avvistamento, avvenuto a circa 30 miglia a sud della cittadina rivierasca, è stato documentato nei particolari e grazie ad un drone specificamente costruito per la ricerca sui cetacei è stato possibile raccogliere preziosi dati sulla dimensione dei due esemplari e sul loro comportamento, oltre che produrre immagini emozionanti. E proprio a Loano, teatro dello straordinario avvistamento di qualche settimana fa, la Fondazione Cima ha trovato un partner fondamentale: si tratta di Marina di Loano, che collabora attivamente con Fondazione Cima per la protezione dell’ambiente marino e della sua biodiversità supportando e promuovendo lo studio, la conoscenza e la condivisione delle attività della Fondazione con il pubblico del mare. Dallo scorso mese di settembre, infatti, Marina di Loano ospita il catamarano “Headwind” di proprietà della Fondazione Cima. Si tratta di uno strumento strategico per le attività operative di ricerca, di monitoraggio e di analisi sul campo della Fondazione. Nel corso del periodo invernale, inoltre, lo Yacht Club Marina di Loano ospiterà una serie di incontri sul tema dell’ambiente marino nel corso dei quali i ricercatori di Fondazione Cima faranno opera di divulgazione e di formazione agli ospiti presenti.

Mostra tutto il testo Nascondi