IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

XFactor e la hit estiva dei Novel che piace al pubblico ma non ai giudici

Tornato nuovamente il mese di settembre, i giovani si riuniscono per guardare le nuove puntate del talent

Più informazioni su

Nella seconda puntata delle audizioni di quest’anno ha fatto molto scalpore tra i ragazzi l’eliminazione dei Novel, una band di Pescantina, in provincia di Verona.

La band, composta da Marco Galeone, Alessandro Jack Viglio, Davide Viglio e Alessandro Fava, ha presentato ai giudici l’inedito “Gigabyte”, con l’intento di proporre una nuova hit estiva.

Il primo commento è di Mara Maionchi: “Avete messo tutto quello che è di moda in una canzonetta. Io vado oltre, per me è sì”.

Segue Fedez che si ritiene combattuto sostenendo un cattivo approccio alla scrittura da parte della band. Convinto però della validità della vocalità, vota sì.

Asia Argento è in disaccordo con i colleghi e vota no, sostenendo che la canzone manca di interpretazione.

A questo punto il pubblico impazzisce e si fa sentire, il brano è piaciuto.
Interviene Manuel Agnelli con un commento che offende la band e il pubblico stesso: “Questo brano è infantile”.

Inutile aggiungere che con il voto negativo di Agnelli, la band si ritrova fuori dai Bootcamp, ma se lo sarà davvero meritato? Oppure è stato semplicemente uno scontro fra giudici con diverse idee di musica?

Su Instagram, nella pagina ufficiale @novelofficialband, i fan si accaniscono contro i giudici con commenti come “I giudici Argento e Agnelli non hanno capito che la musica, per essere ascoltata, deve essere commerciale e orecchiabile” oppure “I giudici hanno fatto male a non prendervi, farete sicuramente successo”.

Ecco il testo di Gigabyte.

“Ogni estate sei più bella
come quelle della pubblicità
macchina piena, se partiamo
alle 3 di notte il casino lo evitiamo

Passiamo l’estate sperando che duri in eterno
sul bagnasciuga che sorridi al sole
con le tue gambe da fotografare
sei giorni di fuoco da documentare
ma poi..

Non ho più spazio sul cellulare
e adesso come faccio a far vedere che ero al mare
volevo farmi un altro selfie con te
prima che sia settembre
sei nella mia memoria ormai
anche se non ho gigabyte

Se ti piace starci male
anche se non sarà più stagione
ti riporto qua
e che sapore avrà
Ed hai cambiato taglio di capelli
i tuoi sorrisi sempre quelli
di qualche estate fa
di un’estate fa

Non ho più spazio sul cellulare
e adesso come faccio a far vedere che ero al mare
volevo farmi un altro selfie con te
prima che sia settembre
sei nella mia memoria ormai
anche se non ho gigabyte.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.