IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
Le tragiComiche porNovelle

Spettacolo teatrale “Le tragiComiche porNovelle”

16/09/18

EVENTO A PAGAMENTO
: Fortezza di Castelfranco Via Generale Enrico Caviglia, Finale Ligure, SV, Italia - Inizio ore 21:00
  • info@fortezzadicastelfranco.com
  • Tel. 3356671370

Attenzione l'evento è già trascorso

Va in scena nella Sala della Botte presso la Fortezza di Castelfranco lo spettacolo “Le tragiComiche porNovelle”, interpretato da Elena Serra (che ne cura anche la regia) e Gian Luigi Barberis. Lo spettacolo chiude “Teatro in Fortezza”, la rassegna che per la prima volta dopo molti anni ha restituito a Finale Ligure una programmazione organica che ha spaziato dalla musica all’epica, dalla poesia al comico, ottenendo un grande successo da parte del pubblico in termini sia di presenze sia di gradimento per la proposta artistica.

“Le tragiComiche porNovelle” è tratto dall’omonima raccolta di racconti scritti da Luca El Lucho Balboa Oggero, autore piemontese, pubblicate nel 2016 dalla casa editrice savonese Matisklo, e descrive con semplicità il rapporto degli italiani con il sesso. Attraverso i personaggi costruiti da Oggero viene restituita l’esilarante contraddizione che da una parte ci vede affannati nel dimostrare pubblicamente la nostra liberalità progressista e dall’altra ci scopre tormentati da vergogne e tabù sempre in agguato.

È prima di tutto uno spettacolo comico ma anche un modo per parlare e ridere molto del sesso e delle nostre impotenze, senza fare le messaline o i machi, e ragionare su un atteggiamento piuttosto comune sul tema: da un lato la sbandierata libertà, dall’altra la persistenza di vergogna o, peggio, di fraintendimento, specie tra i più giovani, del valore e del significato del sesso, sempre più frequentemente utilizzato in modo sconnesso dall’emotività, in sostituzione di un rapporto, senz’altro più impegnativo, di conoscenza di sé e dell’altro.

Le tragiComiche porNovelle

In scena i due attori si prestano ad incarnare questa contraddizione con autoironia, mettendo a disposizione del testo e del pubblico i loro corpi, le loro voci e un po’ anche la loro vita. Gli episodi che compongono lo spettacolo si snocciolano tra rutilanti spogliarelli, versi imbarazzanti e confessioni inappropriate, scivolando sulla volgarità e concentrando l’attenzione sulla comicità intrinseca delle situazioni improbabili eppure assolutamente verosimili che si susseguono.

La scena altro non è che il luogo stesso in cui ci troviamo, la volontà è ancora quella di eliminare in via definitiva ogni differenza spaziale tra gli artisti e il pubblico, di costringere gli attori ad una recitazione che non ammette stilismi, ad un ritmo che vuole essere quello della vita reale, riportando alla ribalta quella radice profonda che nella cultura italiana si è sviluppata a partire dalla commedia dell’arte, ha attraversato il periodo d’oro della commedia all’italiana e che a nostro parere rappresenta tutt’oggi un’identità comune per tutti i cittadini di questo paese saturo di ossimori, forse ancora bigotto.

BIGLIETTI
Ingresso 20 €, ridotto 16 € (under 25 / over 65)
Prevendita: Libreria Cento Fiori, via Ghiglieri 10, telefono 019692319

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!