IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
“Sguardi” mostra di pittura e scultura di Paolo Spinoglio

“Sguardi” mostra di pittura e scultura di Paolo Spinoglio

25/06 » 24/07/16

EVENTO GRATUITO
: Oratorio de’ Disciplinanti Complesso Monumentale di Santa Caterina, Finale Ligure, SV, Italia - Inizio ore 17:00 - Fine ore 23:00

Attenzione l'evento è già trascorso

L’Oratorio dei Disciplinanti nel complesso monumentale di S. Caterina in Finalborgo ospita dal 25 giugno al 24 luglio 2016 la prestigiosa mostra di pittura e scultura delle opere di Paolo Spinoglio dal titolo “Sguardi”. L’inaugurazione ha luogo sabato 25 giugno alle ore 18, in concomitanza con la “Notte Romantica” organizzata nel Borgo.

Questo in poche righe il pensiero del giovane artista, precocemente deceduto nel 2002.
Gli occhi che bruciano. Le stecche impregnate di sudore. Le mani stanche. Quale cosa uscirà? La mia verità nel disegno? I miei sogni? La mia pazzia? Solo domani potrai sapere. Oggi è finito. Domani chissà.

Nato a Torino l’11 giugno 1956, gemello di Luigi, astrofisico e fratello di Cristina, traduttrice. Inizia giovanissimo ad apprendere le tecniche pittoriche e del disegno dal padre Tullio, appassionato pittore ed acquerellista. A quattordici anni impara tecniche del disegno sotto la guida del Prof. Carlo Giuliano, direttore dell’Accademia di Belle Arti di Torino. Raggiunta la maturità Classica, decide di dedicarsi professionalmente alla scultura perfezionando il suo talento naturale dallo scultore Riccardo Cordero. Fin dagli esordi le riflessioni plastiche, di impronta figurativa, trovano nella terracotta il materiale ideale. Nel 1989 si trasferisce con la moglie Raffaella e i due figli, Pietro e Francesco (la figlia Marta nascerà nel 1994) nel Monferrato a Mombercelli, ma è a Canelli che lavora: nel suo studio laboratorio tra sculture, disegni, attrezzi e scritte sui muri nascono le sue opere, o meglio le sue “creature” come Paolo amava chiamarle. Gli anni novanta, nel susseguirsi di mostre, committenze e affezione di collezionisti, rappresentano la crescita professionale di Paolo. Negli anni il suo stile si evolve verso l’essenzialità della materia, con l’eliminazione progressiva dei particolari sino a giungere a “quei visi che sorridono senza occhi”. Paolo è morto ad Asti il 12 maggio 2002, a 46 anni, lasciando alla famiglia il suo patrimonio artistico, oggi gestito dall’Associazione Paolo Spinoglio.

Le sue opere dimostrano una grande versatilità, spaziando dal disegno, alla pittura ed a numerosi esempi scultorei in terracotta. Le sue “creature” sono ospitate in una location molto suggestiva che ben si addice ad un’espressività artistica raffinata ed originale, che certamente incontrerà il gusto di un pubblico esperto ed anche di chi semplicemente vorrà prender contatto ed apprezzare un esponente della nostra ricca storia dell’arte.
La mostra è visitabile dal lunedì al sabato a partire dal 25 giugno con orario estivo, quindi dalle 17 alle 23. Lunedì chiuso. Ingresso libero.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!