IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
Eliseo racconta Salino

Mostra “Eliseo racconta Salino” ad Albissola Marina

13/05 » 02/07/17

: MUDA Museo Diffuso di Albisola Via Oratorio, Albissola Marina, SV, Italia

Attenzione l'evento è già trascorso

Sabato 13 maggio 2017, alle ore 18 presso il MuDA Fornace Alba Docilia di Albissola Marina, verrà inaugurata la mostra: Eliseo racconta Salino. Ceramiche curata da Simona Poggi, Vicepresidente del Museo Manlio Trucco di Albisola Superiore e promotrice culturale, coadiuvata da Greta Canepa, storica dell’arte e referente presso l’Associazione Amici di Casa Jorn. La personale che rientra in una serie di numerosi eventi dedicati all’artista albisolese è promossa ed organizzata dal Comune di Albissola Marina e dal MuDA Museo Diffuso di Albisola con la collaborazione dell’Associazione Culturale Arte DOC e si prefigge di valorizzare e promuovere l’attività artistica di Eliseo Salino, trasmettendone la personalità eclettica attraverso l’esposizione dei suoi svariati lavori.
La mostra di apertura si focalizza sulla produzione ceramica e sottolinea l’importante legame che Salino instaurò con l’argilla, un rapporto così forte e prioritario che lo esortò a fondare, nel 1958, con Mario Pastorino e con Giovanni Poggi, le Ceramiche San Giorgio, manifattura tutt’ora attiva ed amministrata magistralmente da Poggi ad oggi unico titolare.
Presso la storica Fornace Alba Docilia saranno esposte più di quaranta opere tra sculture, piatti, vasi e piastre che sono frutto di una minuziosa selezione e di una accurata ricerca ed appartengono a numerosi collezionisti privati. L’esposizione segue una successione tematica e permette al visitatore di immergersi nel personale mondo dell’artista albisolese riscoprendo, attraverso le sue opere, i soggetti da lui prediletti: cavalli imbizzarriti, mostri, creature fantastiche, personaggi popolari e streghe. A quest’ultimo argomento Tullio d’Albisola dedicò, nel 1950, un suo testo. Salino, assieme a Lele Luzzati e ad Antonio Siri, lo porterà più tardi in scena nella suggestiva piazzetta di Pozzo Garitta, con la partecipazione di musicisti ed artisti, tra cui Asger Jorn ed Aligi Sassu.

Inoltre l’Associazione Culturale La Fornace, che gestisce lo spazio comunale, ha organizzato in concomitanza con la mostra tre serate a tema dedicate all’artista albisolese: Serata dedicata ad Eliseo Salino (venerdì 2 giugno h. 21.00), Il pentolone delle streghe – presentazione progetto (giovedì 15 giugno h. 21.00) ed Il Presepe di Arenzano (giovedì 29 giugno h. 21.00).

Eliseo Salino (Albissola Marina, 1919 – 1999) eredita dal padre, che aveva studiato all’Accademia Albertina di Torino, la passione per l’arte. Agli inizi degli anni Trenta lavora presso la fabbrica di Tullio d’Albisola, dove si perfeziona ed ha la possibilità di incontrare molti artisti. In seguito compie un viaggio in motocicletta insieme all’amico Torido Mazzotti e visita le maggiori manifatture ceramiche del Nord Italia. Nel 1936 si iscrive all’Istituto Interuniversitario di Faenza dove vince una borsa di studio, che gli permetterà di frequentare più tardi la prestigiosa Accademia di Brera a Milano. Nel 1939 si trasferisce in Toscana, ma dal 1947 si stabilirà definitivamente nella cittadina ligure. Partecipa a varie mostre ottenendo successo: premiato alla IV Triennale di Milano e al III Concorso di Faenza nel 1941. Nel 1958, insieme a Mario Pastorino e a Giovanni Poggi, fonda le Ceramiche San Giorgio. Salino muore ad Albisola nel 1999.

«L’Amministrazione di Albissola Marina, in collaborazione con i Circoli e le Gallerie del Paese, rende omaggio al maestro Eliseo Salino, con una rassegna, che spazia dalla ceramica alle tele, dalle opere pubbliche, agli schizzi preparatori e con alcune piacevoli serate, di inedito approfondimento.
Sarà una grande festa, diffusa ed articolata, nei luoghi della cultura di Albissola Marina, che rende omaggio all’uomo e all’artista, con la presunzione e l’ironia di immaginare, che da lassù, sotto ai suoi simpatici baffoni, oggi ne sorrida compiaciuto.»
Il Vicesindaco ed Assessore alla Cultura, Nicoletta Negro

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!