IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
Paolo Negro scrittore giornalista

“Il nemico che gioca con i nomi” – Incontro evento a Palazzo Tagliaferro

28/10/17

EVENTO GRATUITO
: Palazzo Tagliaferro Palazzo Tagliaferro, Largo Milano, Marina di Andora, SV, Italia - Inizio ore 18:00

Attenzione l'evento è già trascorso

Al via gli appuntamenti autunnali della rassegna “Sguardi Laterali – Incontri con gli autori su temi inconsueti”: saranno Paolo Negro, Louis Nero e Daniela Piazza i protagonisti del primo appuntamento autunnale. Non solo la presentazione di un libro ma un incontro evento per la kermesse letteraria ideata da Christine Enrile, presidente di CEContemporary e direttrice artistica del Contemporary Culture Center.

La rassegna propone incontri con autori conosciuti o emergenti senza tralasciare alcune “scoperte” che sorprendono il pubblico per la qualità delle proposte, che si caratterizza per un approccio multidisciplinare che spazia dalla conversazione unita a momenti di spettacolo, dalla letteratura drammatica al concerto, alla proiezione di film. Giunta quest’anno alla quinta edizione “Sguardi Laterali” propone appuntamenti mensili.

Libro Il nemico che gioca con i nomi

Il 28 giugno, due fratelli nati a Rosata, sperduto paese delle prealpi biellesi, perdono la vita. Tutti e due precipitano per cento metri. Tutti e due, nello stesso giorno e alla stessa ora, ma in luoghi lontani tra loro migliaia di chilometri: Assuan e New York. Ufficialmente tutto viene frettolosamente spiegato come un “drammatico gioco del destino” e non ci sono indagini approfondite né in Egitto, né negli Stati Uniti. C’è solo silenzio, un silenzio ostinato. Null’altro. Anche le perplessità sollevate da John Demichelis, il funzionario dell’ambasciata italiana di Washington incaricato di accompagnare il feretro di uno dei due fratelli in Italia, cadono inesorabilmente nel vuoto.

Eppure è proprio lui a non arrendersi. Sospetto dopo sospetto, è l’unico a cercare qualche risposta inseguendo quelle che appaiono come ombre e invece sono frammenti di storia vera. Tra Stati Uniti e Italia, in un continuo intreccio di nuove informazioni, iniziano così a dipanarsi i fili di una trama che agita passato e presente, vecchia massoneria e nuovo terrorismo.

Perché i due fratelli morti sono soltanto le ultime vittime di una lunga guerra sotterranea mai finita. Perché i nomi degli assassini e le loro bandiere sono cambiati nel tempo, ma mai il vero progetto di cui sono stati solo uno strumento. Perché un filo rosso sangue sembra legare tutto da oltre un secolo: a partire dai tempi in cui Napoleone aderì in Egitto alla loggia Isis, sino ad arrivare dopo una girandola di nomi e sigle di morte che hanno attraversato interi decenni al nuovo terrorismo dell’Isis.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!