IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
Gianni Farinetti e Carlo Dottor

“Dalla città alla campagna: andata e ritorno” – Due grandi “penne” a confronto

24/03/18

EVENTO GRATUITO
: Libreria Ubik Libreria Ubik, Corso Italia, Savona, SV, Italia - Inizio ore 18:00
  • ste.milano@alice.it
  • Tel. 0198386659

Attenzione l'evento è già trascorso

“Dalla città alla campagna: andata e ritorno”, due grandi penne a confronto sulla scelta di vita di andare a vivere in campagna: Gianni Farinetti, scrittore tradotto in tutta Europa, e Carlo Dottor, pittore e scultore. Introduce Renata Barberis.

Gianni Farinetti, scrittore, noto e amato in Italia e all’estero, tradotto nei principali paesi europei, le cui storie non perdonano e i suoi luoghi toccano nel profondo, e Carlo Dottor, artista, pittore e scultore che questa volta ha preferito la penna al pennello per raccontare una vicenda particolare della sua vita. Cosa li accomuna? Un percorso di vita.

Nei decenni, dalla campagna tanti sono scappati per andare a vivere in città, dove sembrava crescere miglior fortuna. Loro invece (in età e per motivi diversi) hanno fatto il percorso inverso, scegliendo il “mondo dell’erba”.

Gianni Farinetti ha esordito con Marsilio nel 1996 con il romanzo Un delitto fatto in casa (premio Grinzane Cavour autore esordiente 1997, premio Premier Roman di Chambéry 1997). Con Marsilio ha pubblicato anche L’isola che brucia (premio Selezione Bancarella 1998), Lampi nella nebbia (2000), Regina di cuori e La verità del serpente (2011), Rebus di mezza estate (2013), Prima di morire (2014) e Il segreto tra di noi (2016, premio Via Po 2009). I suoi libri sono tradotti nei maggiori Paesi europei. Vive fra Torino e le Langhe.

Carlo Dottor a Vittorio Veneto ci è nato e rimasto quel tanto che basta a mettere radici sufficienti per sapere sempre da dove veniva, andando poi a vivere a Firenze, Parigi, Montalcino. È un artista, pittore e scultore, che questa volta ha preferito la penna al pennello per raccontare una vicenda particolare della sua vita, cercando parole che hanno colori, luci e spessori. Si occupa anche di comunicazione. Carattere particolare: il bianco, che sia della pagina, della tela o del marmo, non suscita mai in lui l’angoscia.

Gianni Farinetti e Carlo Dottor

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!