IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
Allievi corso orientamento teatro

“Che palla al piede” – In scena gli allievi di Orientamento all’Arte del Teatro

02/06/18

INGRESSO OFFERTA LIBERA
: Teatro Ambra Via Archivolto del Teatro, 8, Albenga, SV - Inizio ore 21:00
  • mariomesiano61@libero.it

Attenzione l'evento è già trascorso

Gli allievi del corso di Orientamento all’Arte del Teatro, diretti dagli insegnanti Mario Mesiano e Giorgio Caprile, andranno in scena con un libero adattamento, curato dallo stesso Giorgio Caprile, della celeberrima pièce dell’autore francese George Feydeau “Che palla al piede”, testo in tre atti scritto nel 1894 da colui che fu riconosciuto come uno dei più grandi autori della commedia francese dopo Moliere.

“Il testo è stato rivisto e leggermente modificato per via del numero degli allievi in scena ma siamo rimasti il più possibile fedeli alla storia che il grande Feydeau ha voluto raccontarci – spiegano Caprile e Mesiano – Chi assisterà alla rappresentazione passerà sicuramente novanta minuti di divertimento e spensieratezza”.

Questi i nomi degli allievi che con impegno e passione hanno frequentato il corso: Margherita Gallo, Anna Luison, Enrico Bontempo, Ilaria Bonanni, Franco Mendicino, Eugenio Badano, Lorenzo Ballico, Maria Federica Crotti, Giulia De Filippo, Alessia De Michelis, Gabriele Fucà, Katia Gulisano, Letizia Notti, Davide Osti, Gianluigia Rizzo, Fulvio Valle.

Sinossi

Quale fra tutti i personaggi che si muovono in questa vicenda è la palla al piede? L’invadente generale o la poco gradevole Signora Fontanet o ancora l’autore di canzoni di dubbio gusto? O non sarà invece la sorella della “cantante di café concerto” invidiosa del successo di Lucette? L’autore ci svela chi è solo alla fine, facendoci dimenticare il titolo della commedia, e portandoci alla risposta in un turbinio di gag e coup de theatre continui. La capacità di Feydeau di abbinare giochi di parole (non sempre traducibili purtroppo) a continui colpi di scena è veramente notevole. Come sempre si ispira per i caratteri dei suoi personaggi a quanto gli offre la realtà, che anche dopo più di cent’anni è ancora attualissima. D’altronde cambiano usi e costumi ma non l’animo umano a cui Feydeau attinge per le sue opere.

Ingresso a offerta libera a favore del Teatro Ambra

Il corso di recitazione, voce e dizione, movimento e improvvisazione, studio del personaggio, incremento della conoscenza e apprendimento sull’arte della recitazione riprenderà ad ottobre ed è aperto a tutti. È un corso base pensato per chi inizia, chi per lavoro è abituato a stare a contatto con gli altri, chi è timido, chi è curioso e vuole mettersi in gioco, chi vuole imparare a parlare in pubblico, chi vuole conoscere meglio se stesso, chi è appassionato di teatro.

"Che palla al piede" allievi corso orientamento teatro

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!