IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
Balletto del Sud La Bella Addormentata

Il Balletto del Sud in “La Bella Addormentata” al Teatro Chiabrera di Savona

28/01/17

EVENTO A PAGAMENTO
: Teatro Comunale Gabriello Chiabrera Teatro Chiabrera, Piazza Armando Diaz, 2, Savona, SV, Italia - Inizio ore 21:00

Attenzione l'evento è già trascorso

Continua la stagione di balletto del Teatro Chiabrera di Savona: il 28 gennaio, alle ore 21, il Balletto del Sud sul palco con “La Bella Addormentata” di Pëtr I. Ĉajkovskij.

dalla fiaba di C. Perrault
e da “Lo cunto de li cunti” di G. Basile
coreografie di Fredy Franzutti

Il BALLETTO DEL SUD presenta uno dei titoli di maggior successo del suo repertorio: “La Bella Addormentata”, su musiche di Čajkovskij. Replicato in importanti festival e teatri sia in Italia che all’estero lo spettacolo, firmato da Fredy Franzutti, oggi uno dei coreografi più noti nel panorama nazionale, ha raccolto ovunque il consenso del pubblico e della critica per la propria ambientazione, originale e sorprendente, perfettamente funzionale allo svolgimento del racconto e alle musiche. Già il noto critico di danza Vittoria Ottolenghi definì l’allestimento come frutto di “un’idea geniale!“. Nell’edizione “classica” del coreografo Marius Petipa la trama del balletto deriva da “La belle au bois dormant” dello scrittore francese Charles Perrault. Il racconto di Perrault, a sua volta, è ispirato dalla favola “Sole, Luna e Talia” dello scrittore campano Giambattista Basile compreso nel suo “Lo cunto de li cunti”. Franzutti, nella propria versione del balletto, sposta l’azione e si ispira, in maniera più articolata, al racconto di Basile. Questi narra di una principessa addormentata per un incantesimo nel Mezzogiorno d’Italia. Da questa prerogativa geografica parte l’intervento creativo del coreografo che riporta la trama del balletto nel luogo d’origine, ovvero il Sud del nostro paese. Ciò ha permesso una precisa connotazione di carattere storico e folklorico, ovvero la sostituzione della puntura con il fuso con il morso della tarantola salentina. La Principessa Aurora è quindi, in questa edizione, una fresca ragazza mediterranea a cui una vecchia maga predice un atroce destino. Sarà la magia della zingarella Lilla e il bacio d’amore di un principe-antropologo sulle orme della leggenda a destare la fanciulla dal suo sonno centenario. Così, “La Bella Addormentata” vive una nuova vita, in una trasposizione in chiave moderna, un’audace rivisitazione di un classico di repertorio che riesce, però, a esprimere la sua attualità nel rispetto della tradizione. La drammaturgia è scandita da una coreografia raffinata e originale, in cui le note di Čajkovskij vengono riscaldate dall’elemento mediterraneo che regala un tripudio di colori alle scene e ai costumi, e in cui i ballerini si esprimono, negli assieme come negli assoli, con grande accuratezza e precisione.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!