IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
via porro agrumare

“Agrumare” – La festa del Pernambucco e degli agrumi

03/02 » 04/02/18

: Piazza Oberdan Piazza Guglielmo Oberdan, Finale Ligure, SV, Italia - Inizio ore 10:00 - Fine ore 19:00

Attenzione l'evento è già trascorso

“Agrumare”, la rassegna dedicata agli agrumi del territorio ligure che rientra nel progetto transfrontaliero “Un Mare di Agrumi”, per il secondo anno torna a Finalpia sabato 3 e domenica 4 febbraio. L’evento più profumato e gustoso dell’inverno sposa agricoltura, turismo e urbanistica per far diventare Finale Ligure sempre più una città attrattiva.

Nel solco della positiva esperienza dello scorso anno l’edizione 2018 vede nuovamente il mercato dei produttori e degli artigiani, il bistrot dell’Alberghiero, il Giardino degli Agrumi, i menù a tema nei bar, ristoranti e hotel del borgo. Molte le novità, a cominciare dall’ampliamento dell’area della manifestazione a via Molinetti.

Slow Food curerà l’area dedicata ai laboratori dedicati a grandi e piccini mentre è stata potenziata l’area dedicata ai laboratori vivaistici con diversi appuntamenti giornalieri. Sotto la galleria di via Porro verrà allestito un piccolo cinema – area talk show dove si svolgeranno incontri, interviste, degustazione a tema, proiezioni di documentari e video su Gallesio e sul tema di cibo e agricoltura sostenibili (a cura di Stefano Pezzini, giornalista, fondatore di liguriaedintorni.it e della condotta Slow Food di Albenga, Finale, Alassio).

E visto che Finale Ligure è riconosciuta come capitale ligure dell’outdoor non potevano mancare i tour, in bicicletta o a piedi, alla scoperta del territorio con sosta golosa a base di agrumi presso agriturismi locali, curati da Finale Outdoor Resort.

“Siamo convinti che il territorio sia un motore per la nostra economia – spiega l’amministrazione comunale – Abbiamo la fortuna di avere una terra eccezionale, ricca di biodiversità, tradizione, paesaggi, eccellenze. Senza dimenticare il mare e le spiagge pensiamo però che sia arrivato il momento di valorizzare con intelligenza le altre gemme di Finale Ligure. A cominciare proprio dall’agricoltura e dai suoi prodotti di grande qualità e bontà”.

Un’anticipazione con il convegno scientifico sul “Patrimonio agrumicolo dell’Alto Tirreno e la figura di Giorgio Gallesio”, venerdì 2 febbraio dalle 10 alle 13 al Museo Archeologico del Finale. Dopo il benvenuto delle autorità civiche, i relatori:

  • il geometra Ennio Rossi, responsabile per il Comune di Savona del progetto “Un Mare di Agrumi”, che parlerà della missione del progetto
  • Giovanni Minuto (direttore generale del Centro di Sperimentazione e Assistenza Agricola) su “Lo sviluppo del comparto agrumicolo tra opportunità e rischi”
  • l’agronomo Fiorenzo Gimelli (Centro servizi per la floricoltura della Regione Liguria): “Giorgio Gallesio, uomo di multiforme ingegno”
  • il professor Giovanni Murialdo (presidente sezione finalese Istituto di Studi Liguri): “La figura di Giorgio Gallesio nel contesto storico e sociale del tempo”
  • il dottor Franck Curk (genetista Institut National de la Recherche Agronomique della Corsica): “Storia della classificazione degli agrumi dall’antica Grecia ad oggi”
  • il professor Daniele Arobba (direttore Museo Archeologico del Finale): “Testimonianze archeobotaniche di Citrus in Italia
  • la professoressa Luisi Pistilli (docente ordinaria di Biologia Farmaceutica al Dipartimento di Farmacia dell’Università di Pisa): “Sostanze biologicamente attive degli agrumi e loro utilizzo”
Agrumare la festa del pernambucco e degli agrumi del finalese

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!