IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio 2018, l’annuncio di Piera Olivieri: “Non sarò candidato sindaco”

Prende sempre più corpo l’ipotesi di una lista civica (con l’appoggio del Pd?) che farà capo a Loretta Zavaroni

Più informazioni su

Alassio. Tra indiscrezioni e voci, dai vicoli della città del Muretto è emersa la prima ufficialità in vista delle elezioni comunali: Piera Olivieri non correrà alla poltrona di sindaco alle amministrative 2018.

“In tanti me lo chiedono, ma non sono interessata e ne approfitto per comunicarlo pubblicamente: non mi candiderò a sindaco di Alassio”, ha dichiarato la diretta interessata.

Ma cosa farà allora Olivieri alle prossime elezioni? Di “star fermi” proprio non se ne parla perché Piera qualcosa lo farà, eccome. Ad Alassio, infatti, sta prendendo sempre più corpo l’indiscrezione lanciata da Ivg.it, che vedrebbe Loretta Zavaroni, medico di mestiere, ma da sempre attiva nel mondo della politica alassina (in passato ha ricoperto di ruolo di assessore), come seria candidata per guidare una lista civica.

Al momento, Zavaroni si trova all’estero, in vacanza, e non vuole rilasciare dichiarazioni almeno fino al suo ritorno, ma il toto-nomi sui possibili componenti della lista in questione è già partito. Pare, infatti, che personaggi di spicco della politica alassina si siano già detti pronti a sposare la “causa Zavaroni”.

Tra questi, prendono piede i nomi della stessa Piera Olivieri, ma anche dell’ex assessore Gianni Caviglia, del consigliere comunale Nattero e del consulente finanziario Paolo Stalla.

Stando sempre alle voci che si rincorrono per le vie della città, pare che la possibile nuova lista abbia già avviato contatti con il centrosinistra e si stia valutando l’ipotesi di un possibile appoggio elettorale da parte del Pd. Se quest’ultima indiscrezione fosse confermata, allora l’ipotetica “lista Zavaroni” potrebbe vantare tra le sue file anche la presenza di Martino Schivo.

Se Zavaroni dovesse decidere di candidarsi e alla fine riuscisse a trionfare, ad Alassio si scriverebbe una nuova pagina di storia politica: il medico alassino sarebbe il primo sindaco donna della storia della città rivierasca.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.