IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione, l’annuncio del ministro Salvini: “In arrivo 64 nuovi agenti di Polizia in Liguria”

Otto prenderanno servizio in provincia di Savona

Regione. Saranno 64 i nuovi agenti di polizia che prenderanno servizio in tutta la Liguria e arriveranno entro febbraio 2019. Come si evince da Ansa.it, “otto agenti saranno operativi in provincia di Savona, mentre saranno 29 i poliziotti in più per la provincia di Genova, 21 per la provincia di Imperia e 6 in provincia di La Spezia”.

“Attualmente in Liguria prestano servizio 3.787 unità della polizia di Stato di cui 178 tecnici. A questi si aggiungono 2.727 appartenenti all’Arma dei carabinieri e 1.993 finanzieri, con un rapporto forze di polizia/popolazione pari a 1/186, superiore al dato nazionale di 1/236. L’Arma dei Carabinieri ha previsto l’invio di 100 nuovi carabinieri per il Comando Legione Liguria. Il progetto di riorganizzazione di questure e commissariati prevede un organico per la Questura di Genova di 1.221 operatori rispetto ai 1.177 ora in servizio”.

“Voglio migliorare l’organico di tutte le questure d’Italia. Colgo l’occasione per ribadire la doverosa attenzione verso Genova e la Liguria”, il commento del ministro Matteo Salvini.

“Dalle parole ai fatti. Entro febbraio 2019, 64 nuovi agenti arriveranno in tutta la Liguria. Di questi, 29 pattuglieranno le strade della provincia di Genova. Esprimo a nome di tutto il gruppo consiliare la massima soddisfazione e ringrazio il ministro dell’Interno Matteo Salvini per l’attenzione che sta dimostrando nei confronti dell’organico delle Forze dell’Ordine della nostra città in questo momento così difficile”, ha dichiarato il capogruppo della Lega in Comune a Genova Lorella Fontana.

«Il progetto di riorganizzazione di questure e commissariati, – ha aggiunto l’assessore alla sicurezza del Comune di Genova Stefano Garassino, – prevede un organico finale per la Questura di Genova di 1.221 operatori rispetto ai 1.177 ora in servizio il nuovo organico aiuterà a rinforzare tutti i distretti e a favorire un controllo attento e mirato nelle situazioni di maggiore criticità”.

“Questa è un’ulteriore conferma di come sia l’amministrazione comunale che il governo, stiano lavorando continuamente con l’obiettivo di rafforzare il comparto della sicurezza. Per questo è importante ringraziare anche il ministro dell’Interno Matteo Salvini che, dopo avere dotato sperimentalmente le nostre Forze dell’Ordine dei taser, continua a dimostrare la massima attenzione per i bisogni della nostra città”.

Grande soddisfazione è stata espressa anche dai senatori liguri della Lega Francesco Bruzzone, Paolo Ripamonti e Stefania Pucciarelli: “Apprendiamo con grande soddisfazione la notizia, diramata dal Viminale, relativa all’arrivo di più agenti sul territorio ligure. Nello specifico, saranno 64 le unità totali che arriveranno entro febbraio in tutta la Liguria, 29 per la provincia di Genova, 21 per la provincia di Imperia, 6 per la provincia di La Spezia, 8 in provincia di Savona, ai quali si aggiungono i 100 nuovi Carabinieri per il Comando Regione Liguria. Esprimiamo grande soddisfazione e ringraziamo il Ministro dell’Interno Matteo Salvini e il Governo per l’attenzione verso il nostro territorio e nei riguardi dell’aspetto fondamentale della sicurezza. L’obiettivo, come ha spiegato il Ministro Salvini, è migliorare l’organico di tutte le questure d’Italia, e a questi numeri si potranno aggiungere i rinforzi previsti dal piano di assunzioni del Governo. Più agenti, più sicurezza: dalle parole ai fatti”.

“Più sicurezza in Liguria, arrivano i rinforzi. Dalle parole ai fatti. Siamo soddisfatti per la promessa mantenuta dal ministro dell’Interno Matteo Salvini, che sta lavorando per assumere 8mila Forze dell’ordine e ci ha garantito: ‘questo è solo l’inizio'”, ha affermato Franco Senarega, capogruppo regionale Lega Nord Liguria-Salvini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.