IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Posti di blocco, controlli alla circolazione, nelle stazioni e nei centri commerciali: carabinieri al lavoro per la sicurezza dei cittadini

Gli accertamenti andranno avanti per tutto il fine settimana con l'ausilio di elicottero e nucleo cinofili

Più informazioni su

Alassio. Anche questo fine settimana le stazioni dipendenti dalla compagnia dei carabinieri di Alassio stanno effettuando un importante servizio di controllo del territorio con il supporto del 15^ nucleo elicotteristi e degli uomini del nucleo cinofili di Villanova d’Albenga.

I militari hanno allestito posti di controllo nei punti nevralgici del territorio e sono al lavoro per garantire una vigilanza continua nei pressi dei centri commerciali, del centro cittadino, delle stazioni ferroviarie e dei porti di Alassio e Andora. Allo stesso modo, gli operatori stanno monitorando la circolazione stradale in chiave di prevenzione, tutela e sicurezza degli utenti della strada e stanno effettuando controlli nei casolari abbandonati e nei luoghi di aggregazione giovanile. Il dispositivo operativo di monitoraggio del territorio, dunque, ha sia funzione preventiva che repressiva.

Finora sono state identificate 200 persone e controllati 150 mezzi. Di questi, cinque sono stati sequestrati in quanto sprovvisti di copertura assicurativa. Due conducenti hanno subito il ritiro della patente per guida in stato di ebbrezza e guida pericolosa. Due persone sono state segnalate alla Prefettura come assuntori di sostanze stupefacenti poiché trovati in possesso di 5 grammi di hashish e marijuana. Altre otto persone (cinque delle quali straniere) sono state denunciate.

Tra di loro ci sono due giovani torinesi che, secondo gli indizi raccolti, qualche giorno fa a Laigueglia avrebbero rubato un ciclomotore. Le indagini dell’aliquota radiomobile hanno fatto emergere le loro responsabilità in merito alla sottrazione del ciclomotore.

Un cittadino piemontese è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza ed ha subito il ritiro della patente: l’uomo stava “seminando il panico” sull’Aurelia Bis scorrazzando in sella al proprio ciclomotore. Fermato e sottoposto all’esame alcolemico, è risultato positivo e di conseguenza è stato denunciato.

Durante i controlli i militari si sono imbattuti in quattro stranieri che si aggiravano in atteggiamento sospetto nei pressi della stazione ferroviaria. Identificati e controllati, è emerso che su di loro pendevano quattro provvedimenti di espulsione dal territorio dello stato italiano. La violazione all’ordine di lasciare l’Italia è costata loro una denuncia per violazione della legge sull’immigrazione clandestina.

Un marocchino, invece, è stato denunciato per falsità materiale: fermato e sottoposto a controllo mentre stava guidando la sua auto ad Andora, l’uomo è risultato in possesso di falsi documenti di identità.

Il presidio di controllo continuerà nelle prossime ore e nella fascia notturna sarà integrato con personale in borghese, che sarà di supporto alle pattuglie sul territorio.

“Al minimo dubbio o incertezza sull’eventuale presenza di persone e mezzi sospetti, i cittadini sono invitati a chiamare senza indugio il 112”, è il consiglio dei militari dell’Arma.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.