IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Savona espugna anche Stresa: due reti nel primo tempo valgono il successo risultati

Virdis ed un'autorete permettono agli Striscioni di andare al riposo sul doppio vantaggio. Nella ripresa tanta sofferenza con i locali che accorciano e falliscono un rigore

Più informazioni su

Savona. Terza trasferta stagionale per il Savona, che dopo i successi in Coppa Italia a Lavagna e nella seconda di campionato a Dronero, era ospite dello Stresa, neopromossa al suo primo anno in Serie D.

E per i biancoblù è arrivata la terza vittoria lontano da casa. Con una rete di Virdis ed un autogol sono giunti a metà gara avanti 2 a 0. La seconda parte dell’incontro è stata decisamente più sofferta, con i locali che hanno accorciato le distanze ed hanno avuto la possibilità di pareggiare, fallendo un penalty. Ma il Savona è riuscito a conquistare l’intera posta in palio.

La cronaca. Alessandro Grandoni schiera Bellussi, Corbier, Cambiaso, Venneri, Fenati, Garbini, Tognoni, Miele, Bacigalupo, Muzzi, Virdis. Lo schema è il 4-3-3. La squadra ospite deve fare a meno di alcune pedine quali Grani, Kallon, Piacentini, Gallo.

Le riserve sono Berruti, Severi, Vittiglio, Guarco, Dell’Amico, Aretuso, Bartolini, Boilini, Galli.

Lo Stresa di mister Sergio Galeazzi gioca con Barantani, Tuveri, Gallo, Frascoia, Bratto, Rosato, Dervishi, Vanzan, Armato, Scienza, Bernabino. Tra i locali è in campo un ex biancoblù: Scienza.

In panchina siedono Boari, Agnesina, Telesca, Milanese, Gilio, Scibetta, Brugnera, Berti.

Dirige la partita Daniele Giuseppe Cannata della sezione di Faenza, coadiuvato da Luca Noè (Marseglia) e Luca Bernasso (Milano). I locali sono in completo azzurro; savonesi in tenuta gialla con banda trasversale blu sulla maglia.

Si parte a buon ritmo. Al 2° il primo tentativo degli ospiti: calcio d’angolo, colpo di testa di Bratto, ampiamente a lato. Cambio di fronte e va alla conclusione Muzzi: Barantani para. Poco dopo gli Striscioni in ripartenza lanciano Virdis: l’attaccante riceve in ottima posizione e conclude a lato di pochissimo.

I biancoblù insistono e premono all’attacco: al 7° Bacigalupo stoppa e conclude con il sinistro, alto di pochissimo. Lo Stresa, che compensano con tanto agonismo le lacune tecniche, non resta a guardare e al 10° Dervishi chiama alla parata Bellussi.

Al 15° un corner dei liguri non dà frutti. Al 18° il Savona sblocca il risultato: Virdis scatta sul filo del fuorigioco con la difesa sorpresa, salta Barantani in disperata uscita e deposita la palla in rete. Biancoblù in vantaggio.

Maturato il vantaggio, la squadra di mister Grandoni mantiene il pallino del gioco. Al 22° Tognoni viene fermato in fuorigioco, ma un minuto più tardi riesce ad andare alla conclusione: a lato.

Al 27° battibecco tra Scienza e Miele: cartellino giallo per entrambi. Al 28° Stresa pericoloso: punizione messa in mezzo, in area Rosato impatta di testa e manda a lato di poco.

Al 36° il Savona raddoppia: Tognoni dalla destra mette in mezzo un pallone teso, Bratto interviene nel tentativo di allontanare ma infila la propria porta.

L’ultimo tentativo del primo tempo, nel primo dei due minuti di recupero, è per i locali: Scienza calcia a lato. Si va al riposo con il Savona in vantaggio per 2 a 0.

Il secondo tempo si apre con l’ammonizione a Rosato. Sugli sviluppi della punizione Bacigalupo calcia in porta: parato.

All’8° la partita si riapre: palla da Vanzan a Bernabino che riceve, si volta e scocca una splendida conclusione va a segno. Stresa 1 Savona 2.

Al 10° viene ammonito Bratto. Il Savona prova a ristabilire le distanze, ma il tiro di Virdis si spegne a lato. I locali, galvanizzati dal gol, spingono alla ricerca del pari.

Al 13° cartellino giallo per Vanzan. Al 14° Tognoni scende sulla fascia, serve Virdis che scocca il tiro ma in extremis Scienza si oppone e respinge. Al 18° è Muzzi ad avere un buon pallone, ma la sua conclusione è respinta.

Al 21° viene ammonito Frascoia. Al 26° i primi cambi della partita: Grandoni inserisce Severi e Vittiglio al posto di Corbier e Muzzi. Tra i locali entra Gilio per Scienza.

Al 29° cartellino giallo per Bernabino. La partita si mantiene intensa e vivace; lo Stresa cerca il pari, il Savona prova ad affondare il colpo decisivo. Un angolo dei biancoblù non va a buon fine; sull’altro fronte un tiro di Gilio viene respinto.

Al 33° Galeazzi inserisce Berti per Rosato e Telesca per Gallo; al 35° Scibetta per Dervishi.

Al 37° azione dalla sinistra, Armato mette in area e Bernabino di testa infila la palla in rete: annullato per fuorigioco. Il Savona rifiata e al 39° riesce e distendersi: gran diagonale di Tognoni, il portiere si distende e devia in angolo.

Al 41° Vittiglio in area spinge Berti che va a terra: calcio di rigore. Sul dischetto va Bernabino: calcia angolato ma Bellussi in tuffo respinge; poi la difesa allontana. Nel frattempo Garbini viene ammonito per proteste.

L’arbitro fa recuperare cinque minuti. Al 48° entra Bartolini al posto di Virdis. Nell’ultimo minuto di gioco tutto lo Stresa si spinge in avanti. Al 51° angolo per i locali; Vanzan mette in mezzo, il portiere Barantani riceve e spara di potenza: alto.

Il Savona vince 2 a 1. Un successo che vale il secondo posto, al fianco del Ligorna, a quota 10 punti. In vetta, a punteggio pieno, resta solamente la corazzata Lecco. I biancoblù domenica 14 ottobre ospiteranno il Sestri Levante al Bacigalupo.

Prima, però, mercoledì 10 ottobre alle ore 18,30, ci sarà la partita di Coppa Italia in trasferta contro l’Unione Sanremo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.