IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albissola, ancora una sconfitta di misura: l’Arzachena la spunta per 1 a 0 risultati

Questa volta l'attacco dei biancazzurri non sa pungere; la matricola resta ancora a secco di punti in classifica

Albissola Marina. Albissola e Arzachena erano le due sole squadre del girone A ancora senza punti. I liguri avevano giocato tre partite, i sardi due; per entrambe, pertanto, solamente sconfitte.

Allo stadio Biagio Pirina, campo di casa dei biancoverdi, è andata in scena una sfida che per il morale rivestiva già notevole importanza. Ad avere la meglio sono stati i biancoverdi con il risultato di 1 a 0: la partita, poverissima di emozioni, è stata decisa da un calcio di rigore ad un quarto d’ora dal termine. La neopromossa ligure, quindi, resta ancora ferma sul fondo della graduatoria con zero punti.

La cronaca. Mauro Giorico, allenatore dell’Arzachena, manda in campo un 3-5-2 con Pini; Manca, Moi, Baldan; Trillò, Bonacquisti, Taufer, Casini, Pandolfi; Gatto, Ruzzittu.

A disposizione ci sono Ruzittu, Carta, La Rosa, Corinti, Bruni, Sanna, Casula, Onofri, Porcheddu.

L’Albissola di mister Fabio Fossati si schiera con un 3-4-3 con Albertoni; Rossini, Nossa, Oprut; Oukhadda, Raja, Sancinito, Sancinito; Balestriero, Cais, Martignago.

Le riserve sono Bambino, Mahrous, Russo, Bezziccheri, Oliana, Sibilia, Calcagno, Durante, Bartulovic, Bennati.

Arbitra Federico Longo della sezione Aia di Paola, con l’assistenza di Mattia Segat (Pordenone) e Giorgio Lazzaroni (Udine). Fischio d’inizio alle ore 16,30.

I locali, che in settimana si sono rafforzati con gli innesti di Baldan ed Arboleda (oggi squalificato), si schierano in maglia bianca con calzoncini e calzettoni verdi. Liguri in tenuta blu scuro.

L’inizio della gara è favorevole all’Albissola. I ceramisti guadagnano un angolo e provano a fare il gioco.

All’11° punizione per l’Arzachena da oltre venti metri: Gatto calcia in porta verso l’incrocio dei pali, Albertoni in tuffo respinge in angolo.

Le due squadre appaiono timorose; badano prima di tutto a non scoprirsi. La partita è tutt’altro che spettacolare.

Albertoni fa buona guardia su un cross di Ruzzittu; in fase offensiva l’Albissola non riesce a trovare spazi.

Al 27° Trillò serve Ruzzittu: Rossini lo atterra. Il calcio di punizione, battuto da Gatto, sbatte sulla barriera. Qualche timida protesta tra i locali che chiedono un tocco di mani.

Al 31°, a causa di uno scontro fortuito, Casini deve uscire sanguinante per farsi medicare.

Al 40° viene ammonito Rossini. Al 44° brivido per i biancazzurri: calcio d’angolo di Gatto, Albertoni in uscita non riesce ad allontanare, sul secondo palo Cesini sfiora l’impatto.

Nell’unico minuto di recupero viene ammonito Moi. A metà partita il risultato è di 0 a 0.

Nel secondo tempo l’Arzachena si presenta con La Rosa al posto di Moi.

Al 2° l’Albissola guadagna un angolo ma non riesce ad andare al tiro.

Contropiede dei sardi al 5°: palla da Ruzzittu a Gatto, conclusione a lato.

Al 6° i locali si fanno più spregiudicati: entra Sanna per Manca.

Al 10° Arzachena pericolosa: Gatto dalla trequarti mette in area un calcio da fermo, La Rosa devia di testa e sfiora il montante.

Al 15° viene ammonito Oukhadda. L’Arzachena preme e al 18° Oukhadda si rifugia in corner dopo un controllo sbagliato.

I ceramisti soffrono e al 20° Fossati rivoluziona la squadra: entrano Sibilia, Bezziccheri e Russo; escono Sancinito, Raja e Cais.

Il nuovo entrato Bezziccheri dà subito un segnale della sua presenza e prova dalla distanza: a lato.

Al 31° Gatto serve Sanna che cerca di saltare Nossa ma viene fermato dal centrale albissolese.

I biancoverdi insistono e al 31° vengono premiati: Bonacquisti entra in area, Oprut e Nossa lo chiudono facendolo cadere a terra. L’arbitro indica il dischetto. Gatto calcia angolato, Albertoni si tuffa dalla parte giusta ma non ci arriva: 1 a 0.

Al 35° sono ancora i sardi a farsi avanti: Ruzzittu innesca Sanna, Albertoni gli esce incontro e l’attaccante manda a lato.

Al 36° Mahrous prende il posto di Oprut. Al 38° Taufer va sul fondo e mette in area, Gatto è pronto all’appuntamento col pallone ma lo spara alto.

Al 41° una sostituzione per parte: Bruni per Ruzzittu tra i locali, Bartulovic per Damonte tra gli ospiti.

L’arbitro assegna quattro minuti di recupero. Non accade più nulla di rilevante. L’Arzachena conduce in porto il primo successo stagionale, per la gioia dei tifosi locali. Per l’Albissola è la quarta sconfitta: tutte subite con una rete di scarto.

La formazione di mister Fossati tornerà a giocare domenica 14 ottobre alle ore 20,30 a Chiavari, contro il Piacenza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.