IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sblocco avanzi di amministrazione, Giuliano: “Positivo ma non risolutivo, per le Province situazione ancora difficile”

"Resta aperta il tema vera dell'autonomia finanziaria degli enti locali"

Provincia. “Una notizia positiva ma non risolutiva”. Lo dice il presidente della Provincia di Savona e sindaco di Vado Ligure Monica Giualiano, che commenta la circolare ministeriale che autorizza il via libera per comuni ed enti locali a spendere gli avanzi di amministrazione accumulati negli anni e bloccati dal Patto di Stabilità.

“Finalmente si interrompe lo ‘scippo’ nei confronti dei comuni…” dice Giuliano.

“Con la circolare n.25 del 3/10/2018 del Ministero dell’economia e delle finanze si mette fine ad un percorso penalizzante per i Comuni partito nel lontano 1999 da quando con il Patto di Stabilità di fatto le spese per investimenti sono state sottoposte a vincoli pesanti nonostante le disponibilità finanziarie degli enti locali” spiega.

“La circolare di ieri arriva dopo una lunga battaglia portata avanti dai Comuni e da ANCI e dopo due sentenze della Corte Costituzionale: l’avanzo di amministrazione potrà essere speso per opere di interesse pubblico e per investimenti in conto capitale, i soldi dei cittadini di fatto bloccati potranno essere quindi investiti sui territori comunali”.

Ma il presidente della Provincia e sindaco di Vado avverte: “Resta però il tema della spesa corrente e della mancata autonomia finanziaria dei Comuni: molte realtà locali non solo non hanno avanzo, ma non riescono a finanziare le spese di manutenzione ordinaria dei beni pubblici”.

“Resta il tema dell’IMU delle categorie industriali che viene annualmente scippato ai territori: per Vado Ligure tale somma ammonta a tre milioni di euro che non restano a Vado ma vengono versate allo Stato annualmente, senza contare il tema dei tagli alle Province ormai insostenibili che si riversa su strade e scuole…”.

“Quindi un’ottima notizia per alcuni ma non risolutiva per la maggior parte dei territori che attendono una riforma complessiva del sistema di autonomia finanziaria” conclude Giuliano.

Esprime soddisfazione per il provvedimento il coordinatore della commissione Finanza locale ANCI Liguria Gianluca Buccilli, vicesindaco del Comune di Recco e assessore al Bilancio: “Questa circolare premia i Comuni virtuosi, che negli anni passati hanno amministrato con equilibrio e parsimonia – commenta – e riafferma il principio secondo il quale l’avanzo di amministrazione rimane nella disponibilità dell’ente locale che lo ha realizzato. Questo risultato è anche l’esito dell’attività svolta da ANCI a tutti i livelli di responsabilità”.

“Non si tratta di regalie – afferma il vicepresidente vicario ANCI Liguria e sindaco di Serra Riccò Rosario Amico – sono soldi propri, dei Comuni che ne dispongono e quindi dei cittadini; risorse che la Corte Costituzionale ha sancito che è vietato bloccare con ben due sentenze e che questo Governo non fa altro che ratificare”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.