IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione, al via il progetto “Adotta un sentiero” curato dal Cai Liguria

L’iniziativa mira alla tutela e valorizzazione della rete di fruizione escursionistica della Liguria

Regione. Al via “Adotta un sentiero”, progetto del Club Alpino Italiano – Liguria nato nell’ambito delle azioni di tutela e valorizzazione della Rete di fruizione escursionistica della Liguria previste dalla “Convenzione quadro” stipulata con Regione Liguria.

L’iniziativa è finalizzata alla valorizzazione e conservazione del patrimonio sentieristico ligure, con l’obiettivo di mantenere in stato di efficienza importanti percorsi con valenze culturali, naturalistico-ambientali e sociali, attualmente in stato di abbandono o manutenuti saltuariamente, per favorire attraverso le attività di escursionismo una migliore conoscenza dei luoghi, della cultura, dei valori del paesaggio e della biodiversità.

Il progetto è rivolto agli enti locali territorialmente competenti, alle associazioni sportive, del tempo libero e ambientaliste, che operano attivamente sul territorio e che vogliono impegnarsi nella custodia attiva dei percorsi, verificando periodicamente lo stato degli stessi e realizzando interventi di manutenzione, pulizia e ripristino della segnaletica.

A sostegno di questa iniziativa, il Cai Liguria interverrà con un rimborso spese chilometrico una tantum e fornirà la necessaria assistenza ai soggetti coinvolti attraverso il coordinamento dello Sportello della Montagna.

“Questa iniziativa è lodevole – spiega l’assessore all’agricoltura e sviluppo dell’entroterra Stefano Mai – e si va a sommare al grande lavoro che il Cai e le associazioni presenti sul territorio già stanno portando avanti unitamente. Inoltre, i comuni che hanno beneficiato della misura 8.5 del Psr – Programma di sviluppo rurale (recentemente finanziata con 18 milioni di euro), nei prossimi mesi potranno dare un ulteriore importante contributo al mantenimento, alla pulizia e al ripristino della segnaletica”.

“Queste infrastrutture sono molto importanti non solo per la fruizione della sentieristica ligure, ma anche per la valorizzazione del territorio, in un’ottica di sviluppo e di crescita di quel turismo che sempre più si interessa all’outdoor”, ha concluso Mai.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.