IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pierangelo Olivieri eletto presidente della Provincia di Savona: “Sarà la Casa dei Comuni”

"Siamo un territorio eterogeneo: occorre mettere insieme queste diversità e valorizzarne le risorse e le potenzialità"

Provincia. Ora è ufficiale: il “candidato unico” Pierangelo Olivieri è il nuovo presidente della Provincia di Savona. L’ufficialità è arrivata poco dopo le 20 di oggi, alla chiusura dei seggi allestiti a Palazzo Nervi e che per tutta la giornata hanno visto “sfilare” gli amministratori comunali di tutto il territorio savonese.

Provincia Elezione Presidente

Oggi si sarebbero dovuti recare alle urne 69 sindaci e 773 consiglieri comunali. Alla chiusura alle 20 ha votato il 41,33 per cento degli aventi diritto, cioè 348 su 842 elettori totali. Per la fascia A, quella dei Comuni con popolazione fino a 3 mila abitanti, hanno votato 194 elettori su 521 (37,16 per cento); per la fascia B dei Comuni tra 3 mila e 5 mila abitanti hanno votato 24 dei 52 aventi diritto (46,15 per cento); per la fascia C dei Comuni tra i 5 mila ed i 10 mila abitanti hanno votato 56 elettori su 117 totali (47,86 per cento); per la fascia D dei Comuni tra 10 mila e 30 mila abitanti hanno votato 56 amministratori su 119 totali (47,06 per cento); per la fascia E dei Comuni con più di 30 mila abitanti hanno votato 17 amministratori su 33 totali (51,52 per cento).

Avvocato, 45 anni, al secondo mandato da sindaco di Calizzano, Olivieri succede a Monica Giuliano come “numero uno” di Palazzo Nervi. Il neo presidente non nasconde la propria soddisfazione: “Quella di oggi è una giornata importante, che segna il compimento di un percorso iniziato diversi mesi fa. Abbiamo creduto subito in questo progetto, ma per raggiungere l’obiettivo che ci eravamo prefissati occorreva prima aprire prima un dialogo ed un confronto con i rappresentanti dei Comuni. Ed il confronto che io ed il mio gruppo abbiamo avuto con tutti i sindaci e gli amministratori del territorio è stato molto importante e mi ha permesso di creare un significativo bagaglio di esperienza che ora sarà fondamentale per lo svolgimento del mio nuovo incarico. L’amministrazione del territorio (meglio, gli amministratori del territorio) voleva parlare alla politica”.

Prosegue Olivieri: “Non è un caso che il mio incarico cominci nel giorno in cui, su invito del prefetto, ci siamo riuniti nel Palazzo del Governo di Savona per incontrare il governatore Giovanni Toti e l’assessore alla protezione civile Giacomo Giampedrone per discutere delle ennesime criticità che interessano il nostro territorio. Sono questi gli argomenti che devono interessare e competere ad un Ente che io vedo come una ‘Casa dei Comuni’ e che credo abbia come compito principale quello di dare sinergia e supporto ad un territorio eterogeneo e complesso come il nostro, che è composto da tanti piccoli Comuni e che spazia dalla costa all’immediato e al profondo entroterra. Occorre mettere insieme queste diversità, gestirle al meglio nel quotidiano e nell’ordinario e programmare e valorizzarne le risorse e le potenzialità. Non si può pensare di fare miracoli”.

A questo proposito, come il suo predecessore Monica Giuliano anche Pierangelo Olivieri si troverà ad amministrare una Provincia che, pur essendo ancora un Ente intermedio tra Comuni e Regione, risulta oggi molto depotenziata rispetto al passato “a causa” della riforma Delrio: “Oggi prendo il testimone da Monica Giuliano, che ha guidato la prima amministrazione frutto di questa riforma a metà (che mi permetterò di valutare una volta nel ruolo). Questa Provincia dispone di risorse e uffici che, seppure ridotti nelle loro potenzialità rispetto al passato, hanno professionalità importanti. Con loro dovremmo occuparci della gestione degli aspetti ordinari (strade e scuole, ad esempio) e, su un fronte che potremmo definire politico, l’Ato idrico e dei rifiuti. In qualità di sindaco di Calizzano sono sempre stato impegnato in Anci e con la Consulta dei Piccoli Comuni, della quale sono vice coordinatore. Ho intenzione di portare in quelle sedi le richieste politiche più importanti che giungeranno da questo territorio”.

“La Provincia è l’Ente di coordinamento dei Comuni immediatamente sotto la Regione e come tale riveste un ruolo fondamentale in territori come il nostro, composta da realtà piccole che da sole non sono sempre in grado di svolgere le funzioni che possiedono e, anzi, hanno spesso bisogno di essere supportate e coordinate. Come detto, la Provincia delle essere la ‘Casa dei Comuni’. Questo è il punto di partenza e l’impostazione che voglio dare al mio mandato”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.