IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Outdoor, via libera dalla Regione al nuovo regolamento per i sentieri Mtb

L'assessore Stefano Mai: "Indicazioni per valorizzare il nostro territorio e il nostro entroterra". Incontro a Finale Ligure

Liguria. Via libera dalla giunta regionale, su proposta dell’assessore allo Sviluppo dell’entroterra Stefano Mai, al documento che istituisce i criteri e i principi per l’individuazione dei percorsi di mountain bike sul territorio ligure. “Questo documento, che fa seguito alla legge regionale 16/2017 – spiega l’assessore Mai – è stato condiviso con il Comitato regionale della Federazione ciclistica italiana e con il Tavolo di lavoro permanente per il coordinamento delle azioni in tutela, valorizzazione e promozione della Rete escursionistica ligure (REL)”.

“In particolare, definisce i criteri e le modalità che Comuni e gli enti di gestione delle aree protette devono seguire per l’individuazione dei percorsi di mountain bike”.

Il documento stabilisce inoltre: gli ambiti di applicazione, i criteri di individuazione e autorizzazione dei percorsi di mountain bike, dei bike park e la loro regolamentazione, l’adozione di provvedimenti restrittivi all’utilizzo dei percorsi a transito misto, i criteri di carattere generale per la realizzazione dei percorsi di mountain bike, la segnaletica; le regole di comportamento degli utenti e i divieti di carattere generale.

“Queste specifiche indicazioni – dice l’assessore Mai – colmano un vuoto normativo e vanno lette nell’ottica di una valorizzazione e promozione dei nostri sentieri. In particolare, saranno privilegiati i percorsi che interessano elementi di valore paesaggistico, storico, culturale, sportivo e naturalistico – continua l’assessore -. Tali percorsi dovranno preferenzialmente interessare uno o più tematismi del territorio – paesaggistici, culturali, antropologici e naturalistici – con l’intento di giungere alla creazione di una dotazione di percorsi sufficientemente diversificata per i diversi interessi culturali e le diverse competenze sportive degli utenti” conclude Mai.

Proprio in relazione a quanto stabilito dalla Regione, è stata convocata dal sindaco di Finale Ligure Ugo Frascherelli una riunione con amministratori locali e operatori del settore per lunedì prossimo in Comune. Al centro dell’incontro l’applicazione del regolamento per l’outdoor finalese, sul quale punta la stessa amministrazione comunale.

Ecco le disposizioni della Regione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.