IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’Alba Docilia ai campionati italiani Cadetti

Ecco i risultati conseguiti da Marco Modonesi, Martina Stranieri, Francesca Gorlani, Giorgia Vignola, Habtu Danielli ed Alice Botta

Albisola Superiore. Anche quest’anno nutrita presenza degli atleti dell’Alba Docilia ai campionati italiani Cadetti, andati in scena a Rieti nel weekend appena trascorso.

Sabato mattina apre le danze Marco Modonesi sui 100 ostacoli: in batteria fa siglare il suo nuovo personale 14″90 e si qualifica per la finale 2 che assegna i piazzamenti dal nono al sedicesimo; finale che viene corsa nel primo pomeriggio del sabato e nella quale Marco si migliora ulteriormente chiudendo la sua esperienza negli Under 16 con il nuovo pb 14″76.

Sempre sugli ostacoli Martina Stranieri, convocata per il secondo anno consecutivo sui 300hs, non brilla in batteria e si qualifica solo per la finale 2 con il tempo di 48″35, tempo che verrà notevolmente migliorato il giorno dopo arrivando seconda con il personale di 47″18. Rimane l’amaro in bocca per una prestazione condizionata dalla poca esperienza, ma che le avrebbe permesso di approdare nella finale delle migliori; di certo il crono fa ben sperare per il futuro e farlo in un contesto di alto livello gli attribuisce ancor più valore.

Il sabato inizia le sue cinque fatiche Francesca Gorlani, che parte fortissimo polverizzando il suo personale sugli 80hs e portando il nuovo limite a 13″17, pb; l’emozione e l’inesperienza hanno però condizionato il resto delle prove di questo pentathlon chiuso con 2832 punti (80hs 13″17, salto in alto 1,38m, giavellotto 18,47m, salto in lungo 4,10m, 600m 1’57″09). Rimane la grande soddisfazione per aver raggiunto il campionato italiano; stessa soddisfazione che deve aver provato Giorgia Vignola che, nel lancio del martello, attrezzo iniziato a lanciare in estate, sigla il nuovo personale: 20,67 metri.

La domenica è il giorno dei saltatori. Habtu Danielli litiga con la pedana e salta distante dal personale, chiudendo con 1,67 metri. La specialità è difficile, avrà modo di rifarsi gli anni a seguire; nel salto con l’asta stessa sorte per Alice Botta che chiude la gara con 2,20 metri.

Si chiude un altro anno per la categoria Cadetti; i 2003 “passeranno” come consuetudine alla Trionfo Ligure, dove faranno parte delle squadre Allievi ed Allieve, competitive a livello nazionale da parecchi anni.

“Un grazie a tutti gli allenatori, istruttori e collaboratori che anche quest’anno, tra mille difficoltà logistiche, hanno lavorato per l’Alba Docilia: Alessandro Basso, Iacopo Basso, Francesca Ferro, Alex Gaeta, Federica Gorlani, Rachele Maramotti, Elena Russo, Gabriele Scarrone e Stefano Freccero” dichiarano i dirigenti della società albisolese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.