IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Incendio all’Autorità Portuale di Savona, il presidente Signorini: “Addolorato e angosciato, il porto ha reagito al meglio” fotogallery video

Il commento il giorno dopo il pauroso rogo alla sede savonese della Port Authority: "Sulle cause è prematuro, aspettiamo le indagini"

Savona. Dolore per quanto successo, sospiro di sollievo per i dipendenti: nessuno si è fatto male. Passata l’emergenza e la paura, nel day after del pauroso rogo che ha devastato la nuova sede dell’Autorità Portuale di Savona, è tempo di primi commenti e reazioni, come quello del presidente dell’Autorità Portuale di Sistema Paolo Emilio Signorini, che ha fatto il punto della situazione a seguito del grave rogo.

“Savona è stata incorporata a Genova dopo la riforma Delrio, aspetto che a Savona aveva sollevato alcune preoccupazioni, poi abbiamo lavorato insieme e in questo anno e mezzo di operatività abbiamo fugato ogni dubbo. Certamente l’incendio della nuova sede è stato anche dal punto di vista simbolico una cosa che mi ha angosciato: vedere i dipendenti in strada, in quel modo… Nessuno è rimasto ferito o intossicato e questo è stata la cosa più importante” dice il presidente dell’Authority ligure.

“Guardiamo immediatamente alle notizie positive: il porto non ha avuto interruzioni di attività, abbiamo riaperto i varchi dopo quattro ore, grazie alla collaborazione fortissima con le Dogane e la Finanza assicureremo l’operatività del porto in questi primissimi giorni e i dipendenti continueranno a lavorare a Savona dove abbiamo ancora i locali della vecchia sede”.

“Devo ringraziare vigili del fuoco, forze dell’ordine, capitaneria, le istituzioni che si sono immediatamente attivate e le operazioni sono avvenute in modo abbastanza positivo” aggiunge Signorini.

“Non crediamo che questo evento pregiudichi l’operatività del porto: nei prossimi giorni faremo un’analisi più accurata, ma siamo abbastanza tranquilli su questo fronte, mentre per quello che riguarda la documentazione e gli archivi abbiamo una facility di backup con tutti i dati, distante dall’edificio, quindi non abbiamo questa preoccupazione per la funzionalità degli uffici”.

E sulle cause che hanno provocato le fiamme: “Ieri ho parlato con i vigili del fuoco, ma è prematuro. Oggi, previo raffreddamento della struttura, i vigili del fuoco faranno un sopralluogo, parleranno col magistrato e si cercherà di capire: una volta accertate le cause valuteremo quanto sia possibile intervenire sulla struttura, oppure vedremo per un trasferimento o una ristrutturazione dell’edificio” conclude Signorini.

LE IMMAGINI DELLA BONIFICA:

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.