IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

In pensione dopo 33 anni di servizio: il tribunale saluta la dottoressa Rosaria Zacco

Era a Savona dal 1995 e attualmente era direttore della cancelleria civile, colleghi e dirigenti commossi: "Competente professionalmente e con un carattere equilibrato e positivo"

Savona. Dopo quasi trentatré anni di servizio il direttore amministrativo del tribunale di Savona Rosaria Zacco va in pensione. Un traguardo che ieri mattina è stato festeggiato a palazzo di giustizia da tutti i colleghi degli uffici del tribunale e del giudice di pace.

La carriera della dottoressa Zacco è iniziata in Piemonte, nelle ex Preture di Racconigi e di Saluzzo, che lei ama definire le sue “palestre”, per poi proseguire a Savona nel 1995, anno in cui lavorò assiduamente all’organizzazione degli uffici di nuova costituzione del Giudice di Pace. Nel 2015 era arrivata la chiamata presso il Tribunale, dove per un breve periodo ha rivestito le funzioni di Direttore della cancelleria penale, per passare poco dopo alla cancelleria civile. Qui è rimasta fino all’ultimo giorno di servizio.

Nell’ultimo anno ha assunto ulteriormente le funzioni di coordinamento della Segreteria collaborando strettamente con il Presidente del Tribunale Lorena Canaparo e il Dirigente amministrativo Silvia Biagini che, durante la festa per salutare la collega, tra la palpabile commozione generale, ne hanno sottolineato l’importante e virtuoso apporto lavorativo insieme al Presidente del Consiglio dell’Ordine degli avvocati Fabio Cardone.

Tutti hanno ricordato la grande professionalità, competenza, versatilità, lealtà, eleganza della dottoressa Zacco, qualità “che non sono mai venute meno in tutta la sua carriera, anche nei momenti più difficili”. In particolare il Presidente del tribunale ha sottolineato “l’assoluta eccellenza che la contraddistingue” e l’avvocato Cardone l’atteggiamento di accoglienza rispetto alle istanze avanzate dagli avvocati.

“I colleghi ne hanno sempre apprezzato la competenza professionale e – ha detto il dirigente del Tribunale Biagini – il carattere equilibrato, rasserenante, positivo. L’ augurio da parte di tutti è di una lunga pensione ricca di soddisfazioni personali e familiari”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.