IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giustenice, inaugurata la nuova sede della protezione civile fotogallery

Boetto: "I volontari sono persone importanti per la nostra comunità e con loro siamo davvero in buone mani"

Giustenice. E’ stata inaugurata questa mattina la nuova sede del gruppo comunale di protezione civile ed Aib del Comune di Giustenice, che ha trovato spazio all’interno della ex palestra comunale in piazza del Commercio a Giustenice. Alla cerimonia di inaugurazione erano presenti molti ospiti istituzionali fra i quali il prefetto di Savona Antonio Cananà, gli assessori regionali Giacomo Giampedrone e Stefano Mai, il vice presidente del consiglio regionale Luigi De Vincenzi, i consiglieri regionali Angelo Vaccarezza e Andrea Melis, il senatore Paolo Ripamonti, l’ononorevole Sara Foscolo, il consigliere provinciale Eraldo Ciangherotti e altri amministratori di molti Comuni del territorio.

Spiega il sindaco della cittadina, Mauro Boetto: “L’intervento di ristrutturazione e recupero edilizio, dal costo di oltre 30 mila mila euro, inserito nel programma di questa amministrazione ed interamente finanziato dall’Ente, è stato possibile anche tramite una generosa donazione dei parenti del signor Giuseppe Fasano, con lo scopo di mantenere vivo il suo ricordo; grazie a questo si è potuto, quindi, provvedere alla realizzazione di opere socialmente utili, recuperando e restaurando il fabbricato (ex palestra comunale) quale nuova sede comunale di Giustenice della protezione civile e Aib”.

“Il progetto, gestito dall’ufficio tecnico comunale, ha permesso il completo recupero del fabbricato al fine di rendere nuovamente utilizzabili gli spazi esistenti, in una sede adeguata alla squadra comunale di protezione civile. L’obiettivo principale dei lavori è stato quello di recuperare e razionalizzare tutti gli spazi a disposizione, garantendo la costruzione di un luogo confortevole per i volontari e di un adeguato magazzino per ricoverare il mezzo e la strumentazione in uso ai volontari stessi. Gli interventi hanno riguardato la costruzione di una parete divisoria interna, la messa a norma dell’impianto elettrico e d’illuminazione, la tinteggiatura ed, infine, l’arredamento. La ristrutturazione ha, anche, permesso di predisporre una sede priva di barriere architettoniche. Questa opera, insieme alla tensostruttura, inaugurata nel 2016 con la possibilità di essere utilizzata, insieme agli impianti sportivi, come centro di raccolta per le grandi emergenze, ci permetterà di integrare e completare ulteriormente il piano di emergenza comunale di Giustenice” spiegano dall’amministrazione comunale.

Inaugurata la nuova sede della protezione civile di Giustenice

“Personalmente ritengo che in un periodo come questo, caratterizzato dai tanti tagli ai nostri piccoli comuni, riuscire a fornire ulteriori servizi ai cittadini sia un risultato molto importante e da oggi, con l’apertura della nuova sede di protezione civile, disponiamo di un ulteriore presidio nel nostro Comune. Nel complesso la nuova sede rappresenta un fiore all’occhiello della nostra collettività, e, in ragione di questo, colgo l’occasione per ringraziare tutti i volontari della protezione civile per il costante impegno che forniscono a fronte di emergenze e non solo”.

“I volontari della protezione civile comunale di Giustenice, che ringrazio personalmente ed a nome di tutta la comunità per la dedizione dimostrata durante il percorso di ristrutturazione di questi locali, sono una quindicina. Il lavoro svolto in questi anni dal gruppo di protezione civile comunale, sempre disponibile anche per interventi di formazione/informazione nelle scuole, è stato molto importante, non solo sul territorio comunale (ricordo l’intervento su Genova e su alcuni incendi avvenuti nella nostra provincia). Sono persone importanti per la nostra comunità e con loro siamo davvero in buone mani” conclude Boetto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.