IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Festival Teatrale di Borgio Verezzi, gli spettacoli iniziano le tournée invernali foto

Due sono già andati in scena a Roma, ecco il calendario di tutte le rappresentazioni

Borgio Verezzi. I primi a tornare in scena lo hanno fatto a Roma, e in due teatri prestigiosi. “Non si uccidono così anche i cavalli?”, per la regia di Giancarlo Fares con protagonisti Giuseppe Zeno e Sara Valerio, ha festeggiato il premio Camera di commercio Riviere di Liguria alla Sala Umberto, dove sta ottenendo un successo strepitoso e sarà replicato fino al 14 ottobre, per andare poi in tournée in primavera (sarà al Gioiello di Torino il 10 e 11 maggio); mentre “Quartet” (con Giuseppe Pambieri, Paola Quattrini, Cochi Ponzoni ed Erika Blanc nel ruolo che in piazza Sant’Agostino era stato di Giovanna Ralli) è ripartito dal Quirino e qui rimarrà fino al 21 ottobre, per andare in febbraio a Palermo, Trieste, Bologna, Torino e Milano.

Anche quest’anno tutti gli spettacoli che hanno debuttato al Festival di Borgio Verezzi vengono ripresi nella stagione invernale: “Un’eccellente occasione promozionale per la nostra manifestazione. Sempre più radicata e apprezzata a livello nazionale, è ormai una consolidata vetrina di novità. Alcuni di essi tra l’altro faranno ritorno in Liguria, la regione che li ha tenuti a battesimo”, commenta il direttore artistico Stefano Delfino. E aggiunge il sindaco Renato Dacquino: “Per la nostra comunità e per gli operatori turistici e commerciali è importante avere qualità di prodotti e servizi, essenziale è un’adeguata visibilità. Il Festival Teatrale offre tutto questo e stimola al miglioramento: la presenza dei “nostri” spettacoli a livello nazionale conferma la validità delle nostre proposte artistiche e l’attrattività del nostro paese, la diffusione degli stessi in Liguria evidenzia la capacità dei vari paesi di fare rete per valorizzare sempre più il territorio e di essere sinergici tra le varie proposte. Il Festival, con le grotte, il mare pulito e una proposta outdoor “dolce” offre a tutti una esperienza unica a Borgio Verezzi”.

Il fu Mattia Pascal, con Daniele Pecci al posto di Pino Quartullo, che aveva aperto la serie di “prime” della 52^ edizione, ricomincia il 26 ottobre da Grosseto un denso itinerario: dal 6 al 18 novembre sarà al Quirino di Roma, dall’11 al 13 gennaio al Duse di Bologna e dal 18 al 23 gennaio al Bobbio di Trieste. Alle 5 da me, con Gaia De Laurentiis e Ugo Dighero, riprende il 6 novembre da Gradisca per terminare il lungo tour il 15 aprile a Milano, dopo essere stato il 10 dicembre anche ad Alassio. Un autunno di fuoco (Milena Vukotic e Maximilian Nisi) il 7 novembre riparte da Grado, per poi spostarsi a Trieste, Roma e Torino. “Il diario di Adamo ed Eva” (Barbara De Rossi e Francesco Branchetti), che ha già debuttato positivamente a fine settembre all’Amelia Festival, il 9 novembre è a Mogliano Veneto e il 4 gennaio sarà al Casinò di Sanremo.
Squalificati (con Stefania Rocca) sarà al Sannazzaro di Napoli dal 16 al 18 novembre, per ritornare in pista in aprile. Casalinghi disperati (con Danilo Brugia, Gianni Ferreri, Nicola Pistola e Max Pisu) ricomincerà il 27 gennaio dalla provincia di Viterbo per andare poi in Puglia, Sicilia e Sardegna, toccando anche piazze importanti come Milano e Torino e il ponente ligure: il 4 marzo sarà a Albenga, il 5 a Diano Marina. La scuola delle mogli (con Arturo Cirillo), nel Centro Italia in febbraio, a fine marzo sarà al Mercadante di Napoli e in aprile ad Ancona. Ed anche il Purgatorio dantesco, presentato nelle Grotte dalla compagnia ‘Uno sguardo dal palcoscenico di Cairo Montenotte’ diretta da Silvio Eiraldi, ha in programma una ripresa estiva della versione itinerante.

Conclude ancora Delfino: “Gli spettacoli che debuttano a Borgio Verezzi hanno lunga vita. Scintille del 2011 con Laura Curino è stato scelto da Laura Sicignano per inaugurare la stagione dello Stabile di Catania, Colpi di timone del 2015 con Jurij Ferrini sarà alla Corte di Genova nel periodo natalizio. E per il terzo anno consecutivo girano quattro produzioni del Cinquantennale: Parenti serpenti con Lello Arena, Sorelle Materassi con Milena Vukotic e Lucia Poli, L’inquilina del piano di sopra con Gaia De Laurentiis e Ugo Dighero, Dieci piccoli indiani con Ivana Monti e Carlo Simoni. E infine sono al secondo anno di tournée Non mi hai più detto ti amo, Le bal, Che cosa hai fatto quando siamo rimasti al buio?, Un borghese piccolo piccolo e La cena delle belve”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.