IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Facciamo scuola”, le scuole medie di Alassio vincono il bando del M5S

Undici i progetti premiati con 107mila euro complessivi derivanti dal taglio volontario degli stipendi dei consiglieri regionali pentastellati

Alassio. Un assegno da 107.592 euro per 11 progetti di altrettante scuole, su 19 partecipanti in totale. Sono i numeri del Bando “Facciamo Scuola” in Liguria, l’iniziativa lanciata a livello nazionale dal MoVimento 5 Stelle che consentirà di migliorare la qualità della vita scolastica, grazie al taglio volontario degli stipendi dei consiglieri regionali: un aiuto concreto, immediato, che dimostra come si possa fare buona politica e mettere in campo pratiche virtuose anche al di fuori dell’ambito istituzionale, con coerenza e passione.

Tra le iniziative finanziate anche quella dell’I.C. Statale di Alassio per il progetto didattico chiamato “Tools – Io Robot” che sarà condotto insieme alla scuola di robotica di Genova e in sinergia con l’Università di Pavia.

“È con grande gioia e orgoglio che oggi presentiamo i risultati finali del Bando, attraverso cui solo in Liguria siamo riusciti a raccogliere oltre 100mila euro, provenienti dal taglio volontario dei nostri stipendi di consiglieri regionali. Un piccolo, grande, contributo alle scuole liguri, che negli ultimi anni hanno vissuto momenti di grande sofferenza, tra tagli di personale e di risorse” spiegano i portavoce M5S, intervenuti oggi in conferenza stampa, insieme ad alcuni rappresentanti delle scuole che hanno aderito al progetto.

Il progetto coinvolge 9 gruppi regionali a 5 Stelle, tra cui in prima fila la Liguria, per un importo complessivo di 1 milione di euro di denaro pubblico restituiti ai cittadini e reinvestiti nella scuola pubblica italiana. Il grande successo della Basilicata, apripista del progetto, ha convinto il MoVimento 5 Stelle ad esportare il bando anche in altre regioni: oltre la Liguria, partecipano Campania, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Toscana, Umbria e Veneto.

Nell’ultimo anno i portavoce regionali liguri hanno rinunciato a circa 100mila euro, che hanno costituito il fondo per la creazione di progetti legati al mondo della scuola. “È bello, soprattutto in questo momento di emergenza, contribuire fattivamente a migliorare la qualità dell’offerta scolastica e, di conseguenza, di tutto il territorio ligure. C’è stata una grande partecipazione da parte di presidi, insegnanti, genitori, uniti per fare delle proprie scuole un posto migliore in cui vivere e studiare” concludono dal MoVimento 5 Stelle Liguria

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.