IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Controllo amministrativo della polizia in una sala scommesse, saltano fuori 11 grammi di cocaina: 31enne arrestato

Gli agenti volevano verificare che il centro scommesse fosse gestito correttamente, ma hanno notato che il dipendente cercava di nascondere qualcosa

Più informazioni su

Savona. I poliziotti sono entrati nella sala scommesse in cui lavora per effettuare un normale controllo amministrativo, ma hanno finito per trovare undici grammi di cocaina. Per questo motivo, ieri sera, l’impiegato che gestisce la sala scommesse di via Montesisto a Savona, Manuel Loi, 31 anni, è finito in manette con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di droga.

L’arresto è scattato nell’ambito di un servizio straordinario di prevenzione effettuato dai poliziotti della Questura e del Reparto Prevenzione Crimine “Piemonte”, specializzati in controllo del territorio. Gli agenti della Divisione di Polizia Amministrativa insieme ai colleghi sono entrati nel centro scommesse e, durante l’accertamento, si sono accorti che Loi ha iniziato a chinarsi dietro al bancone e si sono insospettiti. Quando vicino alla fotocopiatrice hanno notato la presenza di polvere bianca hanno fatto scattare un controllo più approfondito che ha permesso di ritrovare tre involucri di cocaina, per un peso totale di undici grammi, oltre ad un bilancino di precisione. Inoltre addosso all’uomo, in parte in una tasca e in parte nel portafoglio, sono stati trovati circa 3800 euro in contanti, ritenuti provento dell’attività illecita.

Questa mattina Manuel Loi è stato processato per direttissima in tribunale e davanti al giudice ha negato di essere coinvolto in un’attività di spaccio. L’imputato avrebbe ammesso di aver comprato la cocaina per uso personale giustificando il possesso del bilanciono con la necessità di pesare lo stupefacente al momento dell’acquisto per verificare il quantitativo. Una spiegazione che non ha convinto il giudice che ha deciso di convalidare l’arresto disponendo per l’uomo gli arresti domiciliari ad Albisola Superiore.

Vista la richiesta di termini a difesa avanzata dal difensore di Loi, l’avvocato Francesca Rosso, il processo è stato rinviato al prossimo 19 ottobre.

Oggi, inoltre, i poliziotti della Divisione di Polizia Amministrativa hanno notificato la sospensione della licenza alla sala scommesse di via Montesisto per trenta giorni. Un provvedimentoo emesso dal Questore, in via d’urgenza, a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.