IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Conosci me”, al Teatro Sacco di Savona un viaggio alla scoperta di Lucio Battisti evento

Uno spettacolo a vent'anni dalla scomparsa di un grande artista

Savona. Sarà uno spettacolo impedibile quello che andrà in scena domani sera alle ore 21:00 al Teatro Sacco in via Quarda Superiore a Savona. Dario B. Caruso presenta “Conosci me”, un omaggio a Lucio Battisti a vent’anni dalla sua morte. Ad esibirsi, oltre a Caruso, ci saranno Marco Pizzorno (chitarra e voce), Leo Saracino (percussioni), Martina Biale, Giulia Masio, Elena Scasso, Kelly Schröter, Valerio Giardini, Andrea Marenco, Simone Reburdo (voci recitanti e cori).

Per un’ora e mezza lo spettacolo sarà un viaggio per scoprire da vicino Lucio Battisti che ha segnato due generazioni ed è stato artefice di numerose canzoni che oggi anche i più giovani conoscono a memoria. Verrà ricordato non un semplice uomo bensì un uomo semplice che attraverso la complessità dei suoi tanti pensieri e delle sue poche parole è divenuto un’icona.

Mogol disse di lui: “Lucio piace perché è credibile”. “Conosci me” è un omaggio rispettoso e delicato ad un artista credibile.

Si ricorda che l’ingresso al Sacco è riservato ai soci. Diventare soci è semplice: si può scrivere all’indirizzo email info@teatrosacco.com oppure telefonare ai numeri 331 77 39 633 – 328 65 75 729 o ancora consultare il sito web www.teatrosacco.com . Inoltre si ricorda che al termine di ogni evento, come nello stile del Sacco, seguirà un rinfresco.

Chi sono gli artisti che si esibiranno al Sacco di Savona:
Dario B. Caruso.
All’età di dieci anni intraprende gli studi musicali con Giulio Vallerga. Dopo aver abbandonato l’Università per dedicarsi interamente alla chitarra, consegue il diploma presso il Conservatorio Musicale di Cuneo (allora sezione staccata del G. Verdi di Torino). Da allora la sua attività si evolve sotto molteplici forme. Come concertista presenta in Italia e in Francia il suo repertorio, orientato sul Novecento. Come compositore prende parte al Premio Internazionale di Composizione di Cordoba ottenendo consensi di critica e destando l’attenzione delle Edizioni Bérben di Ancona che pubblica “Omaggio a Castelnuovo Tedesco” per chitarra sola e “Le voci dell’anima” per tre chitarre. In qualità di organizzatore dal 1992 al 2005 ha diretto il Concorso Chitarristico Internazionale di Savona. L’impegno di diffusione della cultura musicale si concretizza nel tessuto intellettuale della sua città attraverso il Circolo degli Inquieti (di cui è stato socio fondatore), l’Associazione Culturale “Savona in Musica” (dal 1995 al 2010), “Il Manipolo della Musica” e la Compagnia Teatrale Miagoli dal 2011. Nel 2008 Casa Musicale Eco pubblica il cd “9cento Guitar Duo” realizzato in collaborazione con la chitarrista Marangela Pastanella, all’interno del quale è inciso il brano “Hearts – omaggio a Sir William Shakespeare”, sonata in cinque tempi molto apprezzata dalla critica specializzata. Le stesse edizioni nel 2017 pubblicano “Alone”, un concept album di stampo cantautorale. Collabora da alcuni anni con la Libera Compagnia del Teatro Sacco, con cui ha recentemente realizzato “Esercizi di stile” per la regia di Antonio Carlucci.

Marco Pizzorno, sassellese, consegue il Diploma in chitarra classica presso il Conservatorio di La Spezia sotto la guida del M° Dario Caruso. Svolge da anni attività concertistica, come solista e in diverse formazioni in Italia e all’estero, con un repertorio che spazia dal classico alla musica leggera, eseguendo repertori originali o curando personalmente trascrizioni e arrangiamenti. Si esibisce regolarmente in diverse formazioni a pizzico: PizzicanDuo (mandolino e chitarra), Savona Strings Trio (mandolino e due chitarre) e Quar- tetto Improvviso (due mandolini, mandola, chitarra). Collabora inoltre occasionalmente con musicisti del panorama nazionale e internazionale. Ha recentemente pubblicato “4 in concerto”, una raccolta di trascrizioni per insieme di chitarre la cui esecuzione ha portato alla vittoria della “Neo Romantic Orchestra”, da lui diretta, al Concorso Chitarristico di Voghera nel 2011 e nel 2013. Oltre che in tutta Italia, si è esibito con le sue formazioni anche all’estero: Spagna, Francia, Stati Uniti, Svizzera. Di recente pubblicazione è il Cd “Impressioni romantiche” con la mandolinista Paola Esposito, contenente brani del repertorio originale per chitarra e mandolino e trascrizioni frutto di un lavoro di ricerca e riscoperta della musica per strumenti a pizzico originale e non. È socio fondatore dell’ Associazione culturale “Il Manipolo della Musica” presso cui opera attivamente come docente di chitarra a Savona, ad Albisola Marina (scuola comunale “T. Nicolini”) e in altre realtà dell’entroterra. È docente presso scuole secondarie di primo grado.

Leo Saracino si avvicina al jazz frequentando i seminari di Umbria Jazz a Perugia con il batterista Peter Erskine, batteria jazz con Ettore Fioravanti presso la scuola di musica Il Pentagramma di Bari.
Seminari di batteria presso Mister Jazz di Ravenna con Joey Baron, Trilok Gurtu, Patrice Heral. Jack De Johnette masterclass org. Festival UnoJazz Sanremo.
Partecipazione ai seminari sulla musica improvvisata presso la Scuola Popolare di Musica Ivan Illich di Bologna con il percussionista Pierre Favre, il clarinettista Louis Sclavis, i pianisti Misha Mengelberg e Fabrizio Puglisi, il chitarrista Domenico Caliri ed il batterista Gunter Baby Sommer. Ha frequentato i corsi di Jazz e Musiche Improvvisate del Nostro Tempo presso il Conservatorio G.B. Martini di Bologna. Ha collaborato con alcuni musicisti del panorama jazzistico italiano quali Gianluca Petrella, Fabrizio Puglisi, Olivia Bignardi, Flavio Boltro, Paolo Angeli, Sabina Meyer, Alberto Mandarini, Dino Cerruti, Alessandro Collina ed altri ancora. Attualmente segue alcuni progetti legati al jazz e alla musica improvvisata nell’area laboratoriale tra Liguria-Piemonte-Emilia-Romagna-Toscana-Lazio, con sessioni in studio e concerti in Italia, Francia, Germania, Olanda. Svolge attività didattica presso le scuole di musica: Associazione musicale S.M.I. Loano
Scuola di Musica T.Nicolini, Il Manipolo della Musica, Albisola Accademia Musicale del Finale, Finale Ligure.

Martina Biale, Giulia Masio, Elena Scasso, Kelly Schröter, Valerio Giardini, Andrea Marenco e Simone Reburdo fanno parte della Compagnia Teatrale Miagoli; sono giovani di talento che attraverso attività di teatro musicale coltivano la passione – nata sui banchi di scuola – per il canto e la recitazione, con risultati davvero interessanti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.