IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Con il nuovo sistema porta a porta integrato Spotorno raggiunge il 70% di differenziata

Il bilancio dei primi tre mesi di servizio

Più informazioni su

Spotorno. “Con la chiusura della stagione estiva a Spotorno è tempo di fare un bilancio sul modello di raccolta porta a porta integrato avviato l’11 giugno scorso. E i dati dimostrano i risultati raggiunti, ben al di sopra di ogni aspettativa”. Lo annuncia non senza orgoglio Marina Peluffo, assessore ai Lavori Pubblici, Decoro Urbano e Verde Pubblico, Periferie, Raccolta Differenziata e Igiene Urbana del Comune di Spotorno.

L’assessore snocciola i dati dei primi tre mesi di servizio: aumento della raccolta differenziata dal 40% al 70% mensile (a luglio si è toccato il 73%), riduzione del totale di rifiuti prodotti del 14% (pari a 209 tonnellate di rifiuti prodotti in meno), riduzione dei rifiuti residui da conferire in discarica del 57% (pari a 517 tonnellate di rifiuti in discarica in meno).

“La stesura del progetto ha comportato molti mesi di intenso lavoro – racconta – al fine di confezionare un sistema che rispondesse in modo ottimale alle diverse esigenze: il raggiungimento delle quote stabilite dal piano regionale ed un servizio a misura del paese, che nei mesi estivi subisce una trasformazione profonda. La scelta di partire in estate quando gli utenti sono la quasi totalità ha consentito di affrontare in una unica fase disagi ed apportare i correttivi: i proprietari di seconde case hanno potuto provvedere al ritiro del kit nel momento in cui raggiungevano il paese per le vacanze, poiché l’ufficio è rimasto aperto per tutta la stagione estiva, e i disagi che un simile cambiamento comporta sono stati ridotti a solo tre mesi, nonostante la mole di lavoro per gli addetti al lavoro, mentre iniziare fuori stagione avrebbe comportato un inevitabile slittamento dei tempi”.

“Questa tempistica – prosegue – ha messo in luce alcune le criticità che saranno risolte nei mesi a venire, in modo da affrontare la prossima estate senza difficoltà. L’attivazione del sistema elettronico del controllo accessi a partire dal 1 ottobre, consentirà un miglioramento del sistema ed il superamento degli obiettivi di legge”.

“Questi risultati sono il frutto dell’impegno dei cittadini, la maggioranza dei quali ha collaborato in modo esemplare al progetto, della determinazione e del lavoro dell’amministrazione comunale, del personale dell’ufficio ambiente che si è speso con grande partecipazione e con la cooperazione del personale del gestore Sat. Un doveroso ringraziamento a tutti” conclude Peluffo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.