IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Carenza di volontari, presepe di Roccavignale a rischio: il paese non ci sta e lo salva foto

Quest'anno tra problemi personali e di lavoro il numero dei volontari era ridotto all'osso, ma tanti giovani hanno risposto all'appello della Pro Loco

Più informazioni su

Roccavignale. Una lettera accorata, ma anche ferma e decisa: dateci una mano, altrimenti si chiude. Una richiesta d’aiuto che la Pro Loco di Roccavignale ha inviato nelle scorse settimane a tutto il paese esponendo la situazione critica in vista della 37esima edizione del Presepe Vivente, fissata anche quest’anno per le serate del 22, 23 e 24 dicembre.

La situazione critica, dovuta a una carenza di volontari (tra problemi di salute, di famiglia, di impegni lavorativi), ha messo a serio rischio la manifestazione come raccontano dalla Pro Loco: “Rischiavamo di essere in 3 o 4 a doverci caricare sulle spalle tutta l’organizzazione di un evento impegnativo che richiede un lungo lavoro nei tre mesi precedenti. Per fortuna il paese ha risposto”.

Hanno risposto in tanti: i proprietari di fondi e cantine, rinnovando la loro disponibilità a concedere gratuitamente gli spazi per le taverne e gli artigiani; tanti abitanti, mettendo a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità; il Comune, che ha concretizzato il suo sostegno alla Pro Loco e al Presepe sia con la disponibilità del lavoro degli operai e con i mezzi comunali per i lavori più pesanti, sia per sbrigare tutte le pratiche burocratiche appesantite dalle nuove norme di sicurezza per le manifestazioni di piazza. “E hanno risposto soprattutto tanti giovani ed è questo che ci rende felici e fiduciosi per il futuro del Presepe – proseguono dalla Pro Loco -. Di giovani se ne sono fatti avanti tanti, disponibili a lavorare per il Presepe nei fine settimana, quando sono liberi da impegni scolastici e lavorativi. Abbiamo constatato che ci tengono al Presepe. La loro disponibilità a sacrificare il tempo libero per dare una mano, ci dà nuovo entusiasmo per continuare a lavorare”.

Da quel momento, la macchina organizzativa si è messa in moto e lunedì prossimo ci sarà la prima riunione operativa con tutti i volontari, per pianificare il lavoro delle prossime settimane. Tutti a rimboccarsi le maniche perché la 37esima edizione del Presepe Vivente di Roccavignale è dietro l’angolo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.