IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Caccia, Bruzzone sulla sentenza del TAR: “Più protezione per il cinghiale, Liguria e Italia fuori dall’Europa. Daremo battaglia”

Più informazioni su

Liguria. “Nel prendere atto della sentenza del TAR Liguria sul calendario venatorio recapitata oggi alla Regione, ritengo opportuno esprimere alcune valutazioni. Buona parte delle contestazioni prodotte dalle associazioni animaliste ricorrenti sono state respinte, confermando la sostanziale correttezza del calendario venatorio ligure. Emergono tuttavia alcune novità i cui contenuti lasciano perplesso chiunque intenda affrontare serenamente il tema”. Lo afferma il senatore leghista Francesco Bruzzone, vice presidente Commissione Ambiente del Senato e responsabile del Dipartimento Caccia della Lega.

La prima riguarda gli ungulati: “La specie cinghiale sarà maggiormente protetta, restringendo di un mese e mezzo il periodo di prelievo. Chi lo spiegherà al mondo della ruralità?”. La seconda è legata al fatto che “la Liguria sarà sempre più distante dall’Europa. Con questa sentenza vengono ridotti i periodi di prelievo di alcune specie – beccaccia e tordo sassello – usando la motivazione dell’inizio della fase pre nuziale che, però, in Francia, Spagna, Portogallo o Grecia, inizia 40 giorni dopo, ma gli uccelli sono gli stessi. Tutti sappiamo che non esistono le beccacce italiane e le beccacce francesi”.

“Altre questioni sono state rimesse alla corte costituzionale, ma non sono state sospese – prosegue l’ex presidente del consiglio regionale – Personalmente, mi permetto di consigliare alla Regione Liguria un immediato ricorso al Consiglio di Stato, assicurando tutti gli interessati, non solo cacciatori, che nei prossimi giorni attiverò iniziative presso i Ministeri dell’Agricoltura e dell’Ambiente affinché venga superata questa nuova forma di protezione del cinghiale ottenuta dalle associazioni ambientaliste e affinché la Liguria, ma anche l’Italia, non sia ridicolizzata sulla precocità prenuziale degli uccelli migratori”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.