IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, sullo spostamento del mercato Forza Italia rincara la dose: “Scelta politica del duo Tomatis-Boscaglia”

Perrone: “Non c'è un obbligo di trasferimento del mercato da via Dalmazia al Lungocenta per motivi di sicurezza”

Albenga. “Finalmente siamo riusciti a smascherare le bugie del vicesindaco Riccardo Tomatis che, con la complicità del consigliere Manlio Boscaglia, davanti ai commercianti di via Dalmazia e agli ambulanti (134 banchi del settore non alimentare, 20 settore alimentare, 3 settore agricolo) aveva scaricato sulla Prefettura la responsabilità del trasferimento del mercato settimanale sul Lungocenta di Albenga”.

Parola del consigliere di minoranza Forza Italia Ginetta Perrone che, dopo l’attacco firmato ieri da Eraldo Ciangherotti, ha rincarato la dose sullo spostamento del mercato settimanale deciso dall’amministrazione Cangiano.

“Nelle ultime ore, – ha proseguito Perrone, – il vicesindaco Tomatis, messo all’angolo, ha spiegato che il progetto di trasferimento del mercato, studiato e messo a punto con il consigliere Boscaglia, era già stato proposto dal suo assessorato durante l’era prefettizia di Giorgio Manari, in carica presso l’Ufficio territoriale del governo di Savona dal maggio 2016 fino alla fine dell’anno 2017. Sarà anche vero, come altrettanto vera è la richiesta di convocazione del Comitato provinciale di sicurezza pubblica avanzata dal vicesindavo Tomatis in data 9 marzo 2018 per intraprendere le procedure di valutazione della nuova area mercato che verrà trasferita in Lungocenta-via Deportati albenganesi-via XXV aprile”.

“Il vicesindaco Riccardo Tomatis deve essere onesto almeno per una volta con gli albenganesi tutti e avere il coraggio di dichiarare pubblicamente che non c’è un obbligo di trasferimento del mercato da via Dalmazia a Lungocenta per motivi di sicurezza legati al decreto Minniti, semplicemente c’è una scelta politica firmata Tomatis Riccardo-Manlio Boscaglia, ai quali non interessa né il disagio economico creato ai tanti commercianti di via Dalmazia e ai 157 ambulanti, né i numerosi problemi di viabilità che ci creeranno intorno alla scuola di via degli Orti né l’isolamento del mercato in un’area per altro soggetta a ventosità, maggiormente esposta durante le stagioni fredde alle correnti gelide generate dal fiume”.

“Bene, contestiamo la scelta politica di questa amministrazione sul trasferimento del mercato settimanale e sin d’ora ci dichiariamo alleati dei commercianti ed ambulanti per ogni iniziativa di protesta finalizzata a mantenere la sede del mercato settimanale in via Dalmazia”, ha concluso Perrone.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.