IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, Ciangherotti: “La decisione di spostare il mercato è esclusivamente politica. Non lo ha chiesto la Prefettura”

“La Prefettura si è limitata a dare il nulla osta sulla sicurezza al progetto di trasferimento presentato dal Comune”

Albenga. Lo spostamento del mercato settimanale di Albenga, che sembra davvero essere prossimo a traslocare dall’attuale sede di via Dalmazia sul Lungocenta, torna ad infiammare il dibattito politico.

Ci sarebbe la sicurezza alla base della decisione del Comune di “traslocare” gli ambulanti, ma non secondo il consigliere di minoranza Forza Italia Eraldo Ciangherotti, che ha rivolto un attacco diretto al vicesindaco Riccardo Tomatis.

“Lo spostamento del mercato da parte del vicesindaco e assessore al Commercio Riccardo Tomatis è una decisione, certamente legittima, ma esclusivamente politica, – ha tuonato Ciangherotti. – L’assessore sta sbandierando che il trasloco da via Dalmazia al Lungocenta è un atto dovuto, imposto dalla Prefettura per motivi di sicurezza. Non è così, la Prefettura si è limitata a dare il nulla osta sulla sicurezza al progetto di trasferimento presentato dall’assessorato”.

“Le bugie hanno le gambe corte, mi è bastato chiedere per avere conferme ai miei dubbi. Allora mi chiedo: perchè Riccardo Tomatis non ha il coraggio delle sue azioni, perchè nascondersi dietro inesistenti imposizioni e non dire, apertamente, che vuole trasferire il mercato per legittima scelta politica? Quel che non capisco è la logica della scelta, visto che gli ambulanti sono contrari, i problemi che si verrebbero a creare alle scuole di via degli Orti sono tanti, il cambio di sede creerebbe danni ai commercianti di via Dalmazia e agli stessi ambulanti”.

“Piuttosto che un cambio di sede credo sarebbe importante rilanciare la funzione e la qualità del mercato, farlo diventare, con azioni promozionali mirate, un elemento di attrazione turistica come succede, ad esempio, a Sanremo o Ventimiglia. Albenga non è così lontana dalla Francia, e un mercato arioso, con proposte di qualità a prezzi contenuti, potrebbe diventare una attrazione settimanale per i turisti e richiamare, come faceva una volta, la clientela dell’entroterra e del comprensorio. Un grande centro commerciale a cielo aperto capace di aiutare l’economia cittadina”, ha concluso il consigliere forzista.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.