IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, Jan Casella ci riprova: “Pedonalizziamo via Dante”

L'idea è quella di realizzare un parcheggio in via Pera e fare dei test con chiusure serali" di prova"

Più informazioni su

Alassio. “Tra le opere presentate lo scorso 7 settembre dall’amministrazione, due in particolare hanno particolarmente attirato la mia attenzione: il parcheggio in Vico della Chiusetta e il parcheggio in Via Pera. I lavori per quest’ultimo progetto (pare che possano partire in tempi piuttosto rapidi per la realizzazione del primo lotto) hanno fatto sì che in me si riaccendesse la speranza di vedere concretizzata la proposta che porto avanti ormai da anni: quella di liberare Via Dante dalle auto”. Lo scrive Jan Casella, consigliere comunale di “Alassio Volta Pagina”.

“Premetto – prosegue – che una eventuale chiusura, anche solo parziale, della seconda strada di Alassio sarebbe ovviamente un punto d’arrivo, e non di partenza: bisognerà completare quel parcheggio, sognato da anni, in grado di ‘assorbire’ i veicoli che attualmente sostano su via Dante.
Via Pera, con le adeguate segnalazioni e un percorso pedonale messo in sicurezza, potrebbe evitare ai turisti che giungono in auto di intasare il centro cittadino. L’organizzazione di un servizio di bike sharing costituirebbe un ulteriore incentivo, per chi viene in vacanza, a scegliere questa soluzione decentrata”.

“L’amministrazione dovrebbe impegnarsi a realizzare a breve un piano del traffico e a calendarizzare delle chiusure di prova del tratto di via Dante che va da viale Gibb a piazza Paccini nelle ore tardo pomeridiane e serali, quantomeno nei ponti e nei periodi estivi – continua Casella – Si tratta di una tematica molto ‘sentita’ non solo da chi vi svolge la propria attività, ma anche da tutti coloro che vogliono una città più pulita, più a misura d’uomo e ancor più fiorente dal punto di vista commerciale. All’amministrazione mi sento di chiedere di vedere quant’è bella questa Via durante il Desbarassu, e immaginare come potrebbe essere ancor più stupenda se diventasse un Viale, con una pavimentazione apposita e la piantumazione di alberelli: sognate e immaginate che opportunità sarebbe per sottolineare ancora di più il fascino di Alassio senza stravolgerla. Una vera rivoluzione ambientale che porterebbe tutta la zona del centro cittadino ad essere realmente a misura d’uomo, ecologica e fiorente economicamente”.

“Al termine di questo mio intervento vorrei ribadire che, ovviamente, sarà necessario agire per gradi, con la realizzazione parcheggio di Via Pera e le chiusure serali ‘di prova’ che dovranno essere concordate con tutte le attività presenti sulla via e nelle zone adiacenti. Seguirà la predisposizione di un piano del traffico e, sulla base delle risultanze del piano, occorrerà attivarsi per poter giungere un giorno alla pedonalizzazione di Via Dante. Il futuro va in quella direzione e una procedura graduale ci permetterebbe sia di evitare qualunque tipo di trauma e contestazione, sia di correggerci, o addirittura fermarci, qualora le condizioni non rendessero pienamente realizzabile quello che è il nostro obiettivo: avere una città più pulita e fiorente a misura di cittadino e turista” conclude Casella.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.