IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Mioglia inaugurata la nuova biblioteca civica intitolata a Giovanni Battista Poggi

Dopo un lungo e paziente lavoro durato quasi quattro anni

Mioglia. Dopo un lungo e paziente lavoro durato quasi quattro anni di catalogazione dei libri ma anche di progettazione e ristrutturazione dei locali e dell’arredamento, il Comune di Mioglia ha finalmente inaugurato la sua nuova biblioteca civica.

Allestite all’interno dell’edificio scolastico, la biblioteca e l’aula lettura saranno situate negli spazi precedentemente dedicati alla biblioteca scolastica ed alla vecchia aula multimediale delle scuole, ristrutturati e riarredati per il nuovo scopo grazie all’immenso lavoro svolto dai volontari. “Molti sono anche i volontari che si sono occupati con pazienza e dedizione alla catalogazione dei volumi, in particolare l’artista Mabi Col che ha dato un contributo notevole nel portare a termine questo immenso lavoro”, spiegano dal Comune.

La biblioteca è stata intitolata a Giovanni Battista Poggi, la cui ampia collezione di libri è stata gentilmente donata dalla vedova Julia Ivaldi al Comune di Mioglia con lo scopo di andare a comporre il nucleo principale degli oltre 4 mila volumi che costituiscono il patrimonio della nuova biblioteca miogliese. Verrà inoltre aperta al pubblico un’aula di lettura e studio dedicata principalmente agli studenti delle scuole, con un’area dedicata ai più piccoli. La sala sarà dotata di tutti gli strumenti necessari per garantire un ambiente confortevole ed adeguato per leggere e studiare, inoltre sarà messa a disposizione una connessione Wi-Fi gratuita.

L’aula di lettura e studio sarà intitolata a Mariarosa Trinca Tornidor, insegnante di scuola elementare originaria di Grosio, dal 2004 costretta su una sedia a rotelle a causa di un gravissimo incidente stradale che nonostante le sue condizioni di salute ha continuato a dedicarsi all’insegnamento ed alla didattica rivolta ai giovani, con moltissime iniziative culturali realizzate anche nel doposcuola. Negli ultimi anni prima della sua scomparsa, avvenuta nel dicembre 2017, si è dedicata con entusiasmo a molte delle iniziative organizzate sul territorio di Mioglia, contribuendo all’organizzazione ed alla realizzazione delle stesse come volontaria. Il suo contributo è stato fondamentale per l’ideazione e la realizzazione della nuova biblioteca civica.

Inaugurazione Biblioteca Mioglia

La cerimonia è stata preceduta da un “concerto letterario” a cura del professor Dario Caruso e del professor Marco Pizzorno, dopodiché il sindaco Simone Doglio ha voluto ringraziare i numerosi volontari che in quasi quattro anni di lavoro hanno allestito la nuova biblioteca. Il sindaco ha poi ringraziato Julia Ivaldi, la quale ha donato l’ampia collezione di libri del defunto compagno Giovanni Battista Poggi allo scopo di andare a comporre il nucleo principale degli oltre 4 mila volumi che costituiscono il patrimonio della nuova biblioteca miogliese, l’artista miogliese Mabi Col che ha curato i contatti con la signora Ivaldi ed ha contribuito in modo rilevante alla catalogazione dei volumi e Chiara Nari, vice sindaco di Mioglia, la quale ha materialmente gestito la realizzazione e l’allestimento dei locali. Un ringraziamento è stato rivolta anche a Mariarosa Trinca Tornidor, la quale ha contribuito all’impostazione ed all’organizzazione della biblioteca. Venuta a mancare prematuramente lo scorso anno, a lei sarà dedicata l’aula di lettura.

Inaugurazione Biblioteca Mioglia

Dopo il taglio del nastro il sindaco ha evidenziato come “grazie all’immenso lavoro dei volontari ed alla generosa donazione dei volumi da parte della signora Ivaldi, la biblioteca sia stata allestita praticamente a costo zero per la cittadinanza. La biblioteca e l’aula di lettura saranno aperte alla cittadinanza, ma soprattutto agli alunni delle scuole”.

Doglio ha voluto sottolineare come per l’amministrazione la scuola sia fondamentale, sia per gli stessi alunni che per l’intera comunità di Mioglia, e come per questo motivo molti sforzi siano stati profusi allo scopo di rendere il plesso di Mioglia un fiore all’occhiello dell’intero entroterra, anche grazie alla realizzazione lo scorso anno della nuova aula di musica allestita utilizzando le donazioni dei miogliesi raccolte attraverso una cena organizzata dalla croce bianca e dalla proloco di Mioglia.

Al termine della cerimonia, il sindaco ha voluto consegnare delle targhe celebrative della giornata a Julia Ivaldi, a Mabi Col, a professor Dario Caruso, alla stazione carabinieri di Pontinvrea, al parroco don Paolo Parassole, alla croce bianca e alla proloco di Mioglia.

Inaugurazione Biblioteca Mioglia

Lunedì 5 novembre è invece prevista l’inaugurazione dell’aula di lettura e studio “Marosa – Mariarosa Trinca Tornidor”. Le celebrazioni inizieranno alle 10, con un’introduzione musicale a cura degli alunni delle scuole, seguiranno alle 10.15 letture per tutti a cura di E. Taramasco ed infine alle 11 sono previsti i saluti del sindaco Simone Doglio e la presentazione dell’aula di lettura e studio. Infine l’intitolazione a Mariarosa Trinca Tornidor, il taglio del nastro e la lettura, da parte degli alunni, di una serie di lavori realizzati nell’ambito del concorso “Genova nel cuore”, dedicato alla vicenda del crollo del Ponte Morandi.

La biblioteca sarà aperta tutte le mattine per gli alunni delle scuole, sarà invece aperta a tutti il mercoledì dalle 16.15 alle 19 ed il sabato dalle 14.30 alle 18.30. Sarà possibile accedere in altri orari su richiesta.

“L’amministrazione comunale è orgogliosa di vedere finalmente portato a termine un lungo progetto iniziato ormai quattro anni fa e realizzato interamente grazie all’immenso lavoro svolto dai volontari. L’inaugurazione della biblioteca e dell’aula di lettura e studio è il traguardo di un lungo lavoro di squadra compiuto da molte persone con l’unico obiettivo di dotare finalmente il nostro Comune di una biblioteca civica e di un’aula dedicata alla lettura ma anche allo studio per i giovani studenti del nostro territorio. Si è trattato di un lavoro immenso, con la catalogazione di oltre 4 mila volumi e la ristrutturazione dei locali, che era tra gli obiettivi più importanti della nostra amministrazione e che è stato perseguito con gli esegui fondi a nostra disposizione grazie alla buona volontà delle numerose persone che si sono dedicate a catalogare l’immenso patrimonio di libri in nostro possesso ed a creare un ambiente nuovo e confortevole per ospitare tutti coloro che desidereranno usufruire di questo nuovo servizio. L’inaugurazione della biblioteca e dell’Aula di lettura e studio rappresenta ancora una volta l’importanza che Mioglia attribuisce alla cultura, come già dimostrato in passato con la realizzazione di un’Aula musicale all’avanguardia ed il recupero del Museo della Civiltà Contadina”.

“Si tratta inoltre di un’ulteriore servizio a disposizione degli studenti delle nostre scuole che va ad arricchire la già vasta offerta culturale rivolta ai ragazzi, rafforzando ulteriormente il ventaglio di attività a carattere culturale che gli alunni possono intraprendere, a dimostrazione del fatto che anche in piccole realtà come la nostra e con pochi fondi a disposizione è possibile allestire, con buona volontà e spirito di iniziativa, un’offerta culturale all’altezza di quelle che i ragazzi hanno a disposizione nei centri maggiori, contrastando in questo modo lo spopolamento dei nostri territori.
L’amministrazione desidera rivolgere quindi un immenso ringraziamento a tutti coloro che hanno donato il proprio tempo per contribuire alla realizzazione della nuova biblioteca, la quale diventerà certamente uno dei fiori all’occhiello di Mioglia e dell’entroterra”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.