IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

When We Were Kids: grande apertura con Nick The Nightfly

La voce storica di Radio Montecarlo darà il via alla seconda edizione dell’evento mentre prende forma la scaletta di una serata sempre più internazionale

Alassio. Per gli appassionati della buona musica è un vero punto di riferimento e il fatto che sia proprio lui, Nick The Nightfly, al secolo Malcolm MacDonald Charlton, ad aprire la seconda edizione di When We Were Kids la dice lunga sul tipo di evento che Alassio si appresta ad ospitare.

Christopher Cross, Kid Creole & The Coconuts e gli Earth Wind & Fire, per chi ancora non lo sapesse, sono gli altri nomi che compongono lo straordinario cast dell’evento che si terrà il 6 ottobre p.v. ad Alassio, la piccola cittadina della Riviera Ligure di Ponente. E non è ancora finita: nelle ultime ora anche Ronnie Jones ha accolto l’invito alassino e prenderà parte a una performance di Beat Art con Rudy Mascheretti e Michele Lazzarini al sax.

Un evento che da subito, la prima edizione dello scorso anno, non solo ha sconvolto il tradizionale concetto di concerto, o iniziativa di piazza, ma è divenuto un format internazionale unico al mondo per come è stato voluto, pensato e organizzato, per come ha trasformato una città: non un concerto, perché in realtà sono tre; ci sono stand gastronomici ma certamente non è una fiera.

“Concerti del genere – spiega Giampiero Colli, storico ristoratore alassino, a cui si deve la paternità e la realizzazione di questa straordinaria “follia” – generalmente sono organizzati in mega strutture metropolitane, sicuramente non su una spiaggia, come lo scorso anno, e sicuramente non in una piccola città di provincia. Credo mi abbiano preso per matto quando ho proposto l’idea, e forse avevano ragione, ma devo molto alla mia città e questo per me è il modo per restituire un po’ di quello che mi ha dato negli anni”.

Giorno dopo giorno si va completando un puzzle prezioso dove ogni tessera è rappresentata da un’eccellenza: dalla progettazione, agli allestimenti, alla logistica, per giungere ai protagonisti sul palco e a quelli che animeranno il villaggio gastronomico e la lounge.
“Si è formata una grande squadra – prosegue Colli – personalmente venendo dal mondo della ristorazione non posso non sottolineare l’importanza di avere al mio fianco marchi dell’eccellenza italiana come Franciacorta o come Svizzera Ricevimenti, di poter contare sull’amicizia e la collaborazione di Ernst Knam”.

Il “Re del Cioccolato” sarà protagonista nel villaggio gastronomico dove darà vita a uno show cooking di alta cioccolateria, mentre nel Garden of The Stars preparerà un aperitivo e, naturalmente, il dolce.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.