IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vola il Finale all’esordio. Primi tre punti anche per il Pietra risultati

Prima giornata di campionato che si apre con un poker dei giallorossi e una vittoria non semplice dei biancoblù. Pareggio fra Cairese ed Albenga

Si parte finalmente anche con i campionati regionali, che vivono oggi la loro prima giornata. L’Eccellenza non fa eccezione e a salire subito in vetta grazie al rotondo risultato acquisito, sono il Finale (nobile retrocessa dalla Serie D) e la grande delusa della scorsa stagione ovvero la Genova Calcio. 

Per entrambe giungono due vittorie interne con il Finale che si impone sul Baiardo grazie alla doppietta di Vittori che apre le marcature su rigore al 9° e raddoppia al 25° mettendo al sicuro il parziale. Nella ripresa i giallorossi si difendono e amministrano il doppio vantaggio per poi colpire nel finale con Salzone che trova il tris e poi ancora con Capra che completa l’opera con un’incornata su calcio d’angolo che significa poker.

Stessa mano che avevano i biancorossi del capoluogo ligure che ridimensionano subito l’ambizioso Alassio il quale parte forte, colpisce un palo con Gerardi, ma viene punito in 4’ dall’eurogol di Ilardo che sigla una rete in stile Quagliarella (bordata dai 35 metri che spiove alle spalle di Ventrice) e poco dopo da De Martini che ribatte in porta una respinta del portiere ponentino. La gara si chiude virtualmente nel primo tempo dato che ancora Ilardo scatta sul filo del fuorigioco e infila  Ventrice sul palo opposto. Nel secondo tempo l’Alassio tenta di rientrare in gara, ma i genovesi chiudono e controllano. Al 66° poi sipario con il colpo di testa di Buono su punizione dalla zona di metà campo.

Buono l’avvio di stagione anche del Pietra Ligure che la spunta contro una coriacera Sammargheritese. Al 42° Zunino riceve in verticale, controlla ed infila di potenza Raffo. Pareggiano i sammargheritesi al 57° con un’azione insistita di Masi che vince il duello con Corciulo, punta la porta e tira teso a fil di palo. nulla da fare per Alberico. La rete decisiva la firma ancora Zunino a 10’ dalla fine con una conclusione implacabile.

Tre punti anche per il Vado che superano il Rapallo con un bel 1-3 che fa ben sperare per il prosieguo della stagione. Inizio difficile per i rossoblù che vanno sotto al 35° per la rete di Lunghi, poi nel secondo tempo arriva la reazione. Al 70° Marchesi sigla il raddoppio bianconero, ma l’arbitro annulla per un fallo precedente. Feroci le proteste dei levantini che sei minuti dopo devono patire il pareggio firmato da Parodi. L’attaccante genovese si satena qui e cinque minuti dopo piazza il raddoppio che rappresenta il sorpasso. Allo scadere poi arriva l’hat – trick su calcio di rigore per Parodi.

La vittoria arriva anche in casa Rivarolese che espugna il campo del Molassana di stretta misura. Primo tempo a tinte giallorossonere con le occasioni per Romei che già al 4° impegna Gianrossi. Al 12° ci prova Oliviero, ma il portiere locale para facile. Sighieri poi e ancora Olivieri fanno le prove generali per la rete di Donato che arriva al 38° con un colpo di testa su calcio d’angolo che si rivelerà fatale per il Molassana.

Nel secondo tempo i locali provano a tornare in partita, ma l’occasione lampante di Alagona s’infrange sull’intervento provvidenziale di Donato sulla linea. La ripresa è di marca chiaramente rossoazzurra con i tentativi anche di Cocurullo che trova un super Filippi, e di di Alagona che sfiora la sfera da ottima posizone. Rivarolese che comunque non si fa schiacciare e sfiora il raddoppio con Romei il quale calcia a botta sicura, ma trova la traversa. Mura di testa fa saltare i tifosi in piedi, ma Gianrossi è, insieme a Donato il man of the match e salva. Ospiti che si meritano i tre punti anche grazie ad una verve maggiore implementata dalla spinta di una gamba più fresca rispetto agli avversari: all’85° Gambarelli colpisce la seconda traversa, poi Romei non è freddo e si fa chiudere dal portiere.

Vittoria esterna anche per il Real Valdivara che ad Imperia ringrazia un Alvisi in gran giornata. Al 36° infatti l’arbitro fischia un rigore per fallo su Bertuccelli. Dal dischetto va il numero 7 ospite che non sbaglia e fa 0-1. La gara pare in discesa perché gli ospiti tengono molto bene il campo e ad inizio ripresa raddoppianto con un’azione solitaria dell’esterno che si accentra e pesca l’angolino a tu per tu con il portiere.

A 10’ dal termine, però l’Imperia (impalpabile fino a quel momento) rialza la testa con una botta di Costantini dalla distanza. I locali si sbilanciano e il Valdivara ringrazia trovando la terza marcatura con Valletta che fa 1-3.

Due i pareggi all’esordio con il Busalla che a Ventimiglia parte bene e al 26° passa con un colpo di testa di Cotellessa su corner di Compagnone, ma a dieci minuti dalla fine viene raggiunto da un calcio di rigore realizzato da Cafournelle che trasforma l’estremo tiro di punizione fischiato dal direttore di gara per fallo di mano di Piccardo.

Busalla che comunque puà dirsi soddisfatto vista la maggior voglia di segnare dei padroni di casa soprattutto nel secondo tempo.

Un punto a testa sia per Cairese ed Albenga infine con i neopromossi che passano in vantaggio dopo soli 15’  grazie ad un’incornata di uno dei suoi attaccanti: Alessi. I gialloblù si fanno prendere la mano e spingono senza preoccuparsi di difendere. Così alla mezzora Gerini parte in contropiede, serve Rossi che infila Moraglio per il pari.

Si va alla ripresa con l’Albenga che si riorganizza e fa valere la propria “anzianità” in categoria. Al 52° così Costamagna pesca il jolly con un tiro imprendibile per l’estremo difensore valligiano. La Cairese, però non ci sta a perdere all’esordio davanti al proprio pubblico ed al 68° Saviozzi scappa alla marcatura calcia di potenza, Rossi respinge, ma Magnani arriva rapace sulla sfera per il gol del 2-2. Finale incandescente poi con i locali che spingono, ma si fanno prendere dalla foga. Ne fanno le spese Di Leo che lascia i suoi in inferiorità numerica e mister Solari. Il punteggio, però non cambia e l’esordio regala un  punto a squadra.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.