IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Verde pubblico, LoaNoi interroga l’amministrazione Pignocca: “Quali piani per gli alberi della nostra città?” foto

Lo scorso 25 settembre un albero è caduto in viale della Rimembranza

Loano. Ha come argomento la gestione del verde pubblico l’interrogazione urgente a risposta scritta presentata dai consiglieri della lista civica di minoranza LoaNoi alla maggioranza del sindaco di Loano Luigi Pignocca.

“Lo scorso 25 settembre – ricordano il capogruppo Paolo Gervasi ed i suoi collegi Patrizia Mel e Daniele Oliva – in una giornata di vento forte, un albero in viale della Rimembranza è stato sradicato dal suolo mettendo a rischio l’incolumità dei cittadini. Nel recente passato sono state avviate operazioni di taglio di arbusti, comprese potature di palme malate ed abbattimento di pini marittimi”.

Secondo i consiglieri “una corretta gestione degli spazi verdi comporta l’esigenza di disporre delle informazioni necessarie per definire le priorità d’intervento e per formulare, nel tempo, proposte concrete di gestione. Il censimento del verde è lo strumento tecnico che permette di delineare il quadro conoscitivo dello stato attuale del verde. La maggiore utilità del censimento è data dalla possibilità di pianificare e ottimizzare le misure di gestione e manutenzione. Un censimento aggiornato permette di gestire il verde in modo tecnicamente più razionale; risparmiare sulle risorse finanziarie da destinare alla manutenzione; agevolare l’elaborazione di computi metrici e capitolati per l’esecuzione dei lavori di manutenzione”.

Ancora i consiglieri: “Il 16 febbraio 2013 è entrata in vigore la legge nazionale numero 10 del 2013 riguardante le ‘Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani’ affinché il prossimo sviluppo dei contesti urbani avvenga in accordo con i princìpi del protocollo di Kyoto, in modo sostenibile, rispettoso dell’ambiente e dei cittadini e nella piena consapevolezza e conoscenza del proprio patrimonio verde. Tale legge prevede che tutti i comuni sopra i 15 mila abitanti si dotino di un catasto degli alberi; per ogni bambino nato o adottato nei comuni sopra ai 15 mila abitanti venga piantato un nuovo albero dedicato; i dati dell’albero dedicato vengano comunicati ai genitori del bambino; gli amministratori del comune producano un bilancio del verde a fine mandato, che dimostri l’impatto dell’amministrazione sul verde pubblico (numero di alberi piantumati ed abbattuti, consistenza e stato delle aree verdi, ecc.). Alcuni comuni con popolazione inferiore ai 15 mila abitanti, come ad esempio Arenzano, hanno elaborato un censimento del verde pubblico”.

Alla luce di questi elementi, i consiglieri di LoaNoi interrogano l’assessore competente “i motivi dello sradicamento dell’albero ed i successivi abbattimenti e potature, avvenuti il 25 settembre in viale della Rimembranza” e “se il Comune di Loano ha elaborato, nel corso degli anni, un piano del verde o, in mancanza, se abbia intenzione di predisporlo; se esiste un censimento del verde, un bilancio arboreo e se eventualmente si abbia intenzione di predisporre un piano comunale e/o un regolamento del verde” e anche “che tipo di interventi sono stati realizzati dall’inizio del mandato di questa giunta e quali ne sono stati pianificati per il futuro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.