IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vanni Oddera a Vado, fiera a Loano e festa dell’Amaretto a Sassello: una domenica di eventi imperdibili in provincia

Ultima visita alle Colonie Bergamasche di Celle. Teatro sull'eros a Finale

Provincia. È un calendario di eventi quasi del tutto “outdoor” (“all’aperto”) quello che ci propone questa domenica 16 settembre. La metà del mese in corso è caratterizzata ancora da tempo tutto sommato soleggiato e, quindi, quale buona occasione per uscire di casa e godersi una delle tantissime manifestazioni culturali, artistiche, enogastronomiche o sportive in giro per il Savonese.

Proprio l’ultima categoria è quella che offre il divertimento migliore della giornata: a Vado Ligure, infatti, la stella del freestyle motocross Vanni Oddera darà spettacolo insieme al suo team. A Noli ci si tuffa nelle acque libere e si fa a gara di velocità in nome della solidarietà.

La cultura è di nuovo di casa a Celle Ligure con l’ultima delle visite guidate alle ex Colonie Bergamasche. Le signore (ma non solo, ovviamente) possono invece sbizzarrirsi nello shopping alla fiera di Loano. A Sassello, invece, regna “sua maestà” l’Amaretto nella festa ad esso dedicata. Immancabile infine il teatro ma con una particolarità: uno spettacolo a Finale Ligure sul rapporto degli italiani con il sesso.

Una domenica assolutamente diversificata, come elenca bene anche la nostra completissima agenda IVG Eventi.

colonie bergamasche

Celle Ligure. Dopo il grande successo delle Giornate FAI di primavera, a cura della Delegazione FAI di Savona e con il patrocinio del Comune di Celle Ligure sarà nuovamente possibile visitare le Colonie Bergamasche e il bellissimo parco annesso e conoscere le tante storie delle persone che in più di cento anni sono qui transitate, domenica 16 settembre dalle ore 10 alle ore 18.

La Colonia Bergamasca di Celle Ligure – Varazze viene inaugurata nel 1895 con la nascita del Padiglione Guido Frizzoni per i primi 195 bambini. Nel 1914 arriva il Padiglione Camozzi con ulteriori 120 posti, a cui si aggiungono nel 1925 altri 100 del nuovo Padiglione Guido Frizzoni e ulteriori 50 nel 1929 con il Padiglione Italcementi.

Bambini che non erano mai usciti dal loro paese salivano in treno e dopo cinque ore si trovavano in riva al mare, vivevano in un complesso di 13mila metri quadrati e giocavano in un parco di 40mila “parte a prato in piano e in pendio, parte a selva di pini e di lecci”. Il complesso era costituito anche da uno spazio lavanderia, aree ricreative, la zona cucina e il refettorio. Negli anni ’50 viene costruito il secondo Padiglione Italcementi, portando la struttura ad avere ben 6 padiglioni con 570 posti letto.

Con il miglioramento delle condizioni socioeconomiche delle famiglie cambiano di conseguenza anche le abitudini e la prassi delle colonie viene progressivamente abbandonata, lasciando il posto alla vacanza per l’intero nucleo familiare. La colonia bergamasca terminò la sua attività nel 1998.

Visita guidata alle Colonie Bergamasche

Le tragiComiche porNovelle

Finale Ligure. Va in scena domenica 16 settembre alle ore 21 nella Sala della Botte presso la Fortezza di Castelfranco lo spettacolo teatrale “Le tragiComiche porNovelle”, interpretato da Elena Serra (che ne cura anche la regia) e Gian Luigi Barberis. Lo spettacolo chiude “Teatro in Fortezza”, la rassegna che per la prima volta dopo molti anni ha restituito a Finale Ligure una programmazione organica che ha spaziato dalla musica all’epica, dalla poesia al comico, ottenendo un grande successo da parte del pubblico in termini sia di presenze sia di gradimento per la proposta artistica.

“Le tragiComiche porNovelle” è tratto dall’omonima raccolta di racconti scritti da Luca El Lucho Balboa Oggero, autore piemontese, pubblicate nel 2016 dalla casa editrice savonese Matisklo, e descrive con semplicità il rapporto degli italiani con il sesso. Attraverso i personaggi costruiti da Oggero viene restituita l’esilarante contraddizione che da una parte ci vede affannati nel dimostrare pubblicamente la nostra liberalità progressista e dall’altra ci scopre tormentati da vergogne e tabù sempre in agguato.

È prima di tutto uno spettacolo comico ma anche un modo per parlare e ridere molto del sesso e delle nostre impotenze, senza fare le messaline o i machi, e ragionare su un atteggiamento piuttosto comune sul tema: da un lato la sbandierata libertà, dall’altra la persistenza di vergogna o, peggio, di fraintendimento, specie tra i più giovani, del valore e del significato del sesso, sempre più frequentemente utilizzato in modo sconnesso dall’emotività, in sostituzione di un rapporto, senz’altro più impegnativo, di conoscenza di sé e dell’altro.

In scena i due attori si prestano ad incarnare questa contraddizione con autoironia, mettendo a disposizione del testo e del pubblico i loro corpi, le loro voci e un po’ anche la loro vita. Gli episodi che compongono lo spettacolo si snocciolano tra rutilanti spogliarelli, versi imbarazzanti e confessioni inappropriate, scivolando sulla volgarità e concentrando l’attenzione sulla comicità intrinseca delle situazioni improbabili eppure assolutamente verosimili che si susseguono.

La scena altro non è che il luogo stesso in cui ci troviamo, la volontà è ancora quella di eliminare in via definitiva ogni differenza spaziale tra gli artisti e il pubblico, di costringere gli attori ad una recitazione che non ammette stilismi, ad un ritmo che vuole essere quello della vita reale, riportando alla ribalta quella radice profonda che nella cultura italiana si è sviluppata a partire dalla commedia dell’arte, ha attraversato il periodo d’oro della commedia all’italiana e che a nostro parere rappresenta tutt’oggi un’identità comune per tutti i cittadini di questo paese saturo di ossimori, forse ancora bigotto.

Spettacolo teatrale “Le tragiComiche porNovelle”

mercato riviera delle palme

Loano. Domenica 16 settembre dalle ore 8 alle ore 20 si terrà la tradizionale Fiera di Settembre, manifestazione che gode del patrocinio del Comune di Loano. Per tutta la giornata decine di banchi proporranno i migliori capi di abbigliamento per uomo e donna, intimo, calzature, pelletteria, biancheria per la casa, oggettistica, giocattoli, prodotti enogastronomici e molto altro.

Dalle 5 del mattino e per la durata della manifestazione in corso Roma e piazza Giuseppe Mazzini (nel tratto compreso tra corso Roma e la rampa di accesso alla stazione ferroviaria sul lato di levante) saranno in vigore i divieti di sosta e circolazione per ogni tipologia di veicolo.

I mezzi provenienti da via Trento e Trieste non potranno proseguire né verso via Martiri delle Foibe né in direzione del mare e dovranno necessariamente immettersi in corso Europa. Restano esclusi dal divieto i mezzi dei residenti diretti verso aree di sosta private con ingresso su via Martiri delle Foibe mentre quelli circolanti sulla corsia sul lato monte di piazza Mazzini potranno svoltare esclusivamente a sinistra verso via Martiri delle Foibe. I veicoli provenienti da Campo Cadorna saranno obbligati a svoltare in direzione di levante (verso Pietra Ligure).

In base alla modifica al regolamento per la “Disciplina dei mercati, delle fiere e del commercio su aree pubbliche in genere” approvata a maggio del 2015 dal consiglio comunale, a Loano le fiere non si svolgono più nel giorno “comandato” ma la prima domenica successiva, in maniera tale da accorpare la festività settimanale alla manifestazione commerciale e ridurre ogni possibile disagio a viabilità e traffico. Secondo il nuovo regolamento, dunque, la Fiera di Settembre si tiene ogni terza domenica di settembre.

“La modifica al regolamento approvata ormai tre anni fa – spiega il vicesindaco con delega alle Attività produttive Luca Lettieri – ci ha consentito di ottenere un duplice risultato. Da un lato, trasformare la fiera in un evento turistico e ampliarne l’utenza spostandola in una giornata di riposo lavorativo quale è la domenica. Dall’altra, siamo stati in grado di ridurre drasticamente i disagi al traffico derivanti dalla chiusura di strade e piazze in concomitanza con lo svolgimento di queste manifestazioni senza però privare i nostri concittadini della possibilità di fare shopping tra i banchi o gli operatori di un’importante occasione lavorativa”.

Fiera di Settembre

Noli. La manifestazione nazionale Italian Open Water Tour quest’anno sbarca a Noli domenica 16 settembre, iniziando così una collaborazione con l’Avis provinciale di Savona, supportata da Avis Noli e dall’Avis regionale ligure.

Lo sport diventa quindi promotore della cultura della donazione. Ci saranno tre gare in acque libere: 5000 metri, miglio marino e relay 925 metri x3.

Avis metterà in palio dei premi e i suoi volontari saranno presenti all’evento con un banchetto informativo sulla donazione.

Iscrizioni sul sito web www.italianopenwatertour.com.

Italian Open Water Tour

amaretti sassello

Sassello. Domenica 16 settembre dalle ore 8 alle ore 19 torna la Festa dell’Amaretto, una grande manifestazione per promuovere il prodotto locale d’eccellenza, l’Amaretto di Sassello. Un’imperdibile occasione per trascorrere una giornata in compagnia apprezzando il buon cibo, ascoltare dell’ottima musica dal vivo e visitare il Museo dell’Amaretto e il Centro Visite di Palazzo Gervino.

Un ricco programma di intrattenimento, valorizzazione dei prodotti del territorio, cultura e spettacolo. L’iniziativa è inserita nel calendario degli eventi culturali del 2018 del Parco Beigua – Unesco Global Geopark.

Festa dell’Amaretto

freestyle show pontinvrea

Vado Ligure. Preparatevi per il grande evento! Domenica 16 settembre in piazza Camillo Benso Conte di Cavour, in pieno centro storico, freestyle motocross show e mototerapia con Vanni Oddera e i Daboot! Uno spettacolo da non perdere.

Ci sarà anche la “Cresc.i in Bike” che partirà dai giardini “Cristoforo Colombo”. La pedalata con offerta libera, a favore della Cresc.i onlus per le attività della pediatria. Non è competitiva e si snoderà per le vie della città, adatta a grandi e piccini.

Il programma della manifestazione in piazza Cavour prevede alle ore 15 il 1° Freestyle motocross show, alle ore 16 il 2° Freestyle Motocross show, al termine mototerapia e alle ore 18 la 2° Esibizione finale di Freestyle Motocross show.

Ai giardini “Cristoforo Colombo” alle ore 16:30 circa la Biciclettata “Cresc.i in Bike”. Avremo anche Ilaria Naef con il suo show WCMX. L’associazione Sportiva Dilettantistica Moto Club Nanelli Rider offrirà una giornata di avviamento alla guida delle mini moto per bambini con età dai 6 ai 14 anni.

Freestyle Show & “Cresc.i in Bike”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.