IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Trecento donazioni di sangue in due: continua la “gara” d’altruismo tra Roberto e Fulvio foto

La speranza è che questa competizione amichevole continui ancora per molto tempo e che, anzi, questo spirito contagi tante altre persone

Pietra Ligure. Una gara amichevole che per fortuna non ha ancora avuto un vincitore definitivo e che fa anche “tanto bene” agli altri. Quest’oggi, presso il centro trasfusionale dell’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure, i due donatori Avis Roberto Cha e Fulvio Moirano hanno effettuato la loro trecentesima donazione di sangue in due.

I due amici sono da tempo in gara tra loro “a chi fa più donazioni” di sangue intero, plasmaferesi o piastrinoferesi. Al momento la competizione vede in vantaggio Roberto, che ha donato 167 volte. Fulvio, invece, si è fermato a “sole” 133 donazioni, ma pare intezionato a non mollare e a raggiungere quanto prima il suo amico-avversario.

La speranza è che questa competizione amichevole continui ancora per molto tempo e che, anzi, questo spirito contagi tante altre persone. La donazione di sangue, infatti, è una pratica fondamentale, un gesto di grande altruismo in grado di fare la differenza.

Roberto Cha ha 42 anni e risiede ad Aquila d’Arroscia, in provincia di Imperia. E’ consigliere comunale dell’amministrazione di Tullio Cha e assistente capo della polizia di Stato presso la polizia stradale di Albenga.

Fulvio Moirano, invece, ha 45 anni e risiede a Borghetto d’Arroschia nell’imperiese. Lavora come operatore ecologico presso la ditta Helix Ambiente.

I due amici sono entrambi soci dell’Avis di Albenga da oltre 20 anni ed il 15 maggio 2017 il presidente della Regione Giovanni Toti li ha insigniti di una benemerenza per aver effettuato oltre 100 donazioni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.