IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Torneo internazionale di Carcare: l’Offanengo trionfa e dona le magliette alle giovani serbe della Trendtext foto

Podio composto da formazioni di Serie B1: secondo l'Acqui, terzo il Picco Lecco

Carcare. Si è conclusa la decima edizione del torneo internazionale di pallavolo femminile Sempre con Noi. Non solo grande pallavolo, ma anche tanta amicizia tra le partecipanti ed un grande e commovente gesto di sportività.

La decima edizione del torneo ha superato qualsiasi rosea previsione prefissata dagli organizzatori della società Pallavolo Carcare.

Il successo di quest’anno è stato dettato dalla presenza di ben quattro blasonate squadre che partecipano al campionato di Serie B1 – commenta Claudio Balestra, presidente della società -. Si è potuto constatare come sia cambiato il gioco della pallavolo femminile caratterizzatosi con maggiore potenza negli attacchi ed una maggiore velocità delle ragazze in fase difensiva, elementi questi che hanno reso le partite molto più spettacolari sia nel girone di Carcare che in quello disputato a Cairo Montenotte. Infatti il torneo si sviluppava nelle palestre delle due città”.

Vediamo nel dettaglio come si è concluso il torneo.

La classifica finale:
1ª Volley Offanengo 2011
2ª Arredo Frigo Makhymo Acqui
3ª Picco Lecco
4ª Genève Volley (Svizzera)
5ª Bedizzole Volley
6ª Acqua Calizzano Carcare
7ª VC Tirol (Austria)
8ª OK Trendtext Prijepolje (Serbia)

L’assegnazione dei premi individuali:
miglior palleggio: Debora Stomeo (Lecco)
miglior attacco: Roxana Pricop (Acqui)
miglior giocatrice: Noemi Porzio (Offanengo)
miglior libero: Alice Gianpietri (Offanengo)
miglior centrale: Elisa Cheli (Offanengo)

Al termine della cerimonia conclusiva del torneo, che ha decretato l’assegnazione dell’ambito Trofeo Conad MacC3 Carcare alla squadra dell’Offanengo, le vincitrici hanno donato la loro maglia ufficiale alle ragazzine della Trendtext, provenienti dalla lontana Serbia. Un gesto che non è passato inosservato ed ha strappato qualche lacrima non solo sul volto delle ragazze. La ragazzine della Trendtext, una seria società di Prijepolje, pur sapendo il livello del torneo hanno voluto parteciparvi effettuando ben sedici ore di viaggio per raggiungere Carcare. Un grande sacrificio e la loro voglia di giocare con le grandi squadre italiane, nonostante la loro giovanissima età, è stato un esempio di passione e voglia di crescere nella pallavolo. L’abbraccio finale tra le campionesse dell’Offanengo e le ragazzine della Trendtext, ultime classificate, è stato sicuramente il senso del messaggio del torneo: creare amicizia e, se mai ce ne fosse bisogno, far comprendere che la pallavolo è spettacolo sia in campo che fuori.

A proposito di spettacolo, spalti abbastanza colmi alla serata di gala alla quale hanno partecipato importanti autorità tra le quali l’onorevole Sara Foscolo, il presidente del consiglio regionale della Liguria Alessandro Piana, il consigliere regionale Andrea Melis, oltre al sindaco di Carcare e Cairo Montenotte e vicepresidente degli Atleti Azzurri d’Italia Roberto Bracco.

L’onorevole Foscolo ha consegnato un riconoscimento alla carriera a Majda Cicic, campionessa nazionale serba ed ex allenatrice della nazionale iraniana.

Soddisfazione in casa biancorossa per un traguardo importante, quello del decimo anno, che non significa un punto di arrivo ma la promessa di organizzare un altro torneo con squadre sempre di B1 e ancora di alto livello; già si è in attività organizzativa per l’undicesima edizione.

Per l’Offanengo un precampionato brillante ed un altro trofeo in bacheca. A otto giorni di distanza dal successo nel terzo Trofeo Duemme, rimasto per la prima volta ad Offanengo, la Chromavis Abo aggiunge un’altra perla alla sua preparazione in vista dell’esordio stagionale nel campionato di B1 femminile.

Un percorso netto, quello della formazione cremasca, nel terzo e ultimo giorno del torneo, che per la Chromavis Abo era iniziato con una sconfitta venerdì (0-3 con Lecco) per poi proseguire con i successi di sabato contro VC Tirol (2-1) e le padrone di casa dell’Acqua Calizzano Carcare (3-0). Porzio e compagne hanno iniziato la fase a incroci liquidando agevolmente in due set le bresciane del Bedizzole, salvo poi prendersi la rivincita contro la Picco Lecco dopo due set mozzafiato terminati con il minimo scarto. Così, la squadra di Nibbio ha centrato l’accesso alla finalissima contro l’Arredo Frigo Makhymo, formazione che il 13 ottobre terrà a battesimo la Chromavis Abo nel debutto stagionale in terra piemontese. Ancora una volta, vittoria per 2 a 0 e la soddisfazione di alzare al cielo il trofeo.

“Abbiamo chiuso in crescendo – commenta il capitano Noemi Porzio -, è stata una bellissima esperienza, che ci ha permesso di consolidare il gruppo e migliorare anche l’amalgama della nostra squadra. Alla fine, si sono visti cambiamenti rispetto alle prime gare e si è creato più affiatamento. Torniamo a casa più ricchi, consapevoli di essere un bel gruppo e di essere sulla strada giusta”.

torneo pallavolo carcare
torneo pallavolo carcare
torneo pallavolo carcare
torneo pallavolo carcare

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.