IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sportivo dell’anno e del comprensorio ingauno: ad Andora notte dedicata ai campioni “nostrani”

Appuntamento il 20 settembre nel parco delle Farfalle alle ore 20,45

Andora. Notte dedicata ai campioni, giovedì 20 settembre, ad Andora che ospita per il secondo anno consecutivo la storica manifestazione “Lo Sportivo dell’anno del comprensorio ingauno” promossa dai Moschettieri del Coni, con l’alto patrocinio del Coni e dall’assessorato allo sport del Comune di Andora. L’appuntamento è alle ore 20.45, nel parco delle Farfalle dove, con formula che prevede un alternarsi di esibizioni e premiazioni si cercherà di rappresentare un quadro significativo del mondo sportivo e del ponente in particolare. L’evento doveva svolgersi a luglio, ma è stato rinviato a causa del maltempo che si era abbattuto su Andora.

“Non potevamo saltare questo appuntamento con il mondo dell’agonismo ponentino soprattutto in un anno come il 2018 che sta dando grandi soddisfazioni agli sportivi andoresi e alle società che stanno raccogliendo i frutti del loro impegno a tutti i livelli. Andora, proprio nell’anno in cui è Comune Europeo dello Sport ha dimostrato di agire concretamente a favore della pratica sportiva, ad esempio con l’apertura di un nuovo e moderno campo da calcio in erba sintetica – spiega Stefano Mentil dei Moschettieri – Lo Sportivo dell’anno vuole valorizzare il grande impegno e i risultati della società ponentine oltre agli alti valori che stanno dietro l’impegno della pratica sportiva”.

Ad alternarsi sul palco per le presentazioni degli ospiti ed i premiati saranno i presentatori Stefano Mentil, Mara Cacace e Barbara Amerio. Madrina d’onore della serata sarà Valentina Savastano, istruttrice sportiva. Fra gli ospiti anche l’andorese Werther Secchi, vice Campione Europeo di aquilonismo acrobatico che ha fatto volare il suo aquilone nel corso della Cerimonia inaugurale dei Campionati del Mondo di Calcio Russia 2018.

Ecco i premiati dell’edizione 2018. Premio Società TOP al Circolo Nautico Andora. Società Elite 2018 è la Ginnastica Villanovese, mentre la Società Rivelazione è la Polisportiva Judo Laigueglia. Il Premio “Sport e cultura” andrà all’Associazione Nazionale Paracadutisti, Sezione Albenga, Alassio e Villanova d’Albenga, mentre il premio “sportivo alla carriera” – Premio C.te LELIO SPERANZA andrà alla U.S. San Filippo Neri Albenga 1893.

Il “Premio Sportivo-Atleta dell’anno 2018 del comprensorio ingauno” andrà all’alassina Jessica Rattenni, Campionessa di bocce, Medaglia di Bronzo ai Mondiali.

“E’ sempre un piacere accogliere “Lo sportivo dell’anno del comprensorio ingauno” e non potevamo non trovare una nuova data per questo bell’evento che premia le eccellenze sportive del nostro comprensorio, senza dimenticare di valorizzare l’impegno delle associazioni sportive, dei tecnici, degli atleti e delle loro famiglie che animano il mondo dello sport, come momento di agonismo, ma anche di formazione personale ad ogni età. – ha dichiarato Paolo Rossi, vicesindaco ed assessore allo sport – Stiamo vivendo un anno intenso caratterizzato dai grandi risultati dei nostri sportivi, ma anche dall’impegno di questa Amministrazione per dotare i nostri giovani di strutture adeguate”.

L’edizione 2018 dello Sportivo dell’Anno e del Comprensorio ingauno è dedicata all’Avis di Andora che sarà presente anche con un banchetto per sensibilizzare alle donazioni e far conoscere il prezioso lavoro dell’associazione. Nello stand dell’Avis sarà anche presente una rappresentanza dei militi della Croce Bianca.

“A nome del direttivo e dei donatori Avis di Andora, ringrazio i moschettieri del CONI e il dottor Mentil per avere dedicato questa importante manifestazione di livello comprensoriale all’Associazione che ho l’onore di presiedere – ha dichiarato Daniele Martino, Presidente dell’Avis di Andora – I valori dello sport e i valori di chi dona sono gli stessi: benessere, lealtà e passione; per questo, essere presenti per noi significa testimoniare al meglio il sano impegno dei più di 200 assidui donatori di Andora”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.