IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, seconda partita di Coppa Italia e secondo netto successo: 5 a 0 a Lavagna

La formazione di mister Grandoni liquida i bianconeri al Riboli

Lavagna. Dopo le otto reti rifilate alla Massese, il Savona ha travolto a domicilio la Lavagnese dell’ex mister Tabbiani. Al Riboli è finita 5 a 0 per i biancoblù, che proseguono così a gonfie vele nel precampionato.

calcio

La partita era valevole per i trentaduesimi di finale della Coppa Italia di Serie D. Nel prossimo turno il Savona affronterà l’Unione Sanremo, che ha eliminato ai calci di rigore il Bra.

La cronaca. Luca Tabbiani manda in campo Caruso, Vinasi, Purro, Vaccarezza, Fonjock, Tos, Basso, Romanengo, Lo Bosco, Conti, Saccà. Locali in campo con il 4-3-3.

A disposizione ci sono Del Ventisette, Orlando, Martino, Ranieri, Gnecchi, Di Pietro, Bonaventura, Capalbo, Oneto.

Alessandro Grandoni schiera Bellussi, Corbier, Grani, Venneri, Fenati, Garbini, Tognoni, Miele, Piacentini, Bartolini, Bacigalupo. Gli Striscioni si schierano con un 4-2-3-1.

Le riserve sono Gallo, Severi, Vittiglio, Boveri, Guarco, Dell’Amico, Cambiaso, Giani, Virdis.

Arbitra Emilio Zanotti della sezione di Pavia, con l’assistenza di Matteo Poso (Milano) ed Alessandro Marchese (Lodi).

Il primo tentativo è di marca savonese, al 2°, con un tiro di Bartolini che Caruso para. Al 4° una conclusione di Bacigalupo si spegne sul fondo; stessa sorte al 7° per un tiro di Piacentini.

All’8° il Savona passa in vantaggio: Bartolini serve un perfetto assist per Bacigalupo che mette in rete.

All’11° i biancoblù raddoppiano: Bartolini trova lo spazio per il tiro e fa secco Caruso, realizzando il 2 a 0.

La Lavagnese abbozza una reazione con una conclusione dell’ex Saccà al 13°: Bellussi para. Al 15° viene ammonito Tos; sugli sviluppi dell’azione Bartolini calcia a lato.

Al 20° un tentativo di Lo Bosco viene ribattuto in angolo dalla retroguardia savonese. Al 27° Caruso è chiamato ad una non facile parata su una stoccata di Piacentini.

Alla mezz’ora Bellussi respinge un insidioso tiro di Saccà. Al 33° cartellino giallo per Lo Bosco che commette fallo su Venneri; stessa sorte poco più tardi per Garbini, reo di un intervento su Romanengo.

Al 35° Bellussi devia in angolo una botta di Purro. Al 39° Vinasi, altro ex biancoblù, costringe la difesa ospite a concedere un angolo.

Ma è ancora il Savona pericoloso, al 40°: Caruso respinge in angolo una conclusione di Bacigalupo. Sull’azione successiva il portiere ex albissolese è ancora costretto alla deviazione in corner, su un tocco di testa di Garbini.

La pressione della squadra di mister Grandoni dà i suoi frutti al 43°, con Tognoni che insacca alle spalle di Caruso.

Dopo due minuti di recupero si va al riposo con la partita praticamente già chiusa, sul risultato di 0 a 3.

Nella ripresa il Savona parte ancora determinato e calcia tre angoli nel giro di breve tempo. All’8° ci prova Lo Bosco: a lato.

Al 10° il primo cambio: Oneto per Lo Bosco. Il neo entrato ci prova subito, il suo tiro è respinto in angolo.

Al 14° una sostituzione per parte: Bonaventura per Conti tra i locali, Virdis per Piacentini tra i biancoblù. Al 19° Oneto va ancora al tiro: a lato.

Al 20° il Savona fa poker: tocca a Tognoni rimpinguare il bottino ospite. L’autore del gol cede il posto a Vittiglio.

La squadra savonese non si placa e al 24° guadagna un angolo; la Lavagnese appare impotente. Tabbiani inserisce Gnecchi per Romanengo. Al 25° dentro Cambiaso per Miele, al 28° in campo Giani per Bacigalupo.

Gli Striscioni non concedono nulla e al 30° Bellussi para una punizione di Bonaventura. Al 31° l’ultimo cambio nel Savona: Guarco per Garbini.

Al 32° i bianconeri restano in dieci per l’espulsione diretta di Fonjock. Al 40° Bonaventura commette fallo su Virdis e viene ammonito. Virdis prova a mettere il sigillo personale sul risultato, ma il suo tiro viene respinto in corner. Al 43° Bellussi nega la rete a Bonaventura.

Al 44° Oneto commette fallo su Fenati e sulla susseguente punizione, su assist di Bartolini, Virdis trova lo spunto per realizzare il quinto gol. Al 47° Virdis cerca la doppietta, ma Caruso gli si oppone.

Finisce 0 a 5. Da domenica, per entrambe le squadre, sarà tempo di campionato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.