IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Restyling dell’aeroporto Clemente Panero: sono due le società ammesse alla gara per l’assegnazione dei lavori

Saranno eseguiti interventi ritenuti “necessari per accogliere attrezzature e comfort di un terminal moderno ed efficiente”

Villanova d’Albenga. Ieri, alle 9,30, nella sala partenze dell’aeroporto Clemente Panero di Villanova d’Albenga, si è riunita la commissione aggiudicatrice composta dall’amministratore unico di Riviera-Airport Alessandro Pasqualini, il consulente tecnico Andrea Rupo e il responsabile amministrativo di Riviera-Airport Stefanella Tomatis per analizzare le manifestazioni d’interesse relative agli “interventi di ridistribuzione interna delle superfici dell’aerostazione passeggeri dello scalo aeroportuale”.

Alla manifestazione di interesse hanno aderito cinque società: Coarco Scarl di Signa (Fi); Capoferri Serramenti Spa di San Martino (Bg); Ecoedile Srl di Magliolo (Sv); Massucco Costruzioni Srl di Cuneo; Impresa Ferreri Carlo di Torino.

Dopo aver esaminato la documentazione presentata dai partecipanti, sono state ammesse alla successiva gara per l’assegnazione dei lavori: Coarco Scarl e Capoferri Serramenti Spa che, seppur in ambiti diversi, hanno già operato su aeroporti italiani e internazionali.

La decisone di dare inizio all’esecuzione dei lavori di ridistribuzione interna degli spazi, ritenuti “necessari per accogliere le attrezzature e i comfort di un terminal moderno ed efficiente”, era stata comunicata direttamente dalla società Riviera-Airport, concessionaria dell’aeroporto internazionale Clemente Panero, lo scorso 3 agosto.

Gli interventi interesseranno un’area di circa 810 metri quadrati e riguarderanno: partenze/vip lounge, arrivi-ufficio, sale riunioni, logge esterne, servizi igienici vip, nuove facciate vetrate, pensilina; finiture di interni ed arredi, impianti e predisposizione di sistemi di sicurezza e controllo passeggeri/utenti aree air/land side.

I lavori dovrebbero concludersi in circa 3 mesi e, in quel lasso di tempo, le funzioni aeroportuali rimarranno comunque operative, senza restrizioni di alcun tipo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.