IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione, ridimensionamento degli organici Enel: presidio dei lavoratori a Roma

Flaei Cisl: “Cala l'occupazione, aumentano infortuni e rotture delle linee elettriche a ogni rilevante evento atmosferico”

Genova. Si è svolta oggi la manifestazione nazionale dei lavoratori Enel sotto la sede centrale in viale regina Margherita, a Roma, cui ha preso parte una delegazione della Flaei Cisl ligure (la federazione dei lavoratori delle aziende elettriche).

“Il presidio, hanno spiegato, – è stato proclamato a livello unitario contro la sordità del management che si preoccupa solamente di garantire dividendi agli azionisti a scapito di lavoro, sicurezza, impianti e servizi al cittadino. Cala l’occupazione, aumentano gli infortuni e le rotture delle linee elettriche a ogni rilevante evento atmosferico, anche in Liguria”.

“Nella nostra regione il ridimensionamento degli organici in questi anni è stato pesante e la scarsa manutenzione sugli impianti sta portando a un considerevole incremento dei disservizi, – hanno proseguito da Flaei Cisl. – Riteniamo grave che un’azienda come Enel possa utilizzare per anni, come ha fatto, lavoratori interinali per poi lasciarli a casa: in Liguria abbiamo tanti ragazzi e ragazze in queste condizioni, che come sindacato vogliamo vengano stabilizzati al più presto in azienda”.

“La situazione sta portando a pesanti le ripercussioni anche sui clienti di maggior tutela Enel: spesso persone anziane, che hanno bisogno di un contatto fisico con l’operatore per risolvere le proprie singole problematiche, ma che per colpa di chiusure e accorpamenti dei punti Enel vengono lasciate sole”.

“Per la Liguria serve un ragionamento serio per dare garanzie di risorse sulle attività da svolgere sopratutto in ambito della distribuzione. Nel contesto della produzione termoelettrica, Enel per la centrale di La Spezia deve assicurare dopo il 2021 una continuità produttiva a garanzia del sistema elettrico del nostro Paese, come prevede anche la nuova strategia energetica nazionale”, hanno concluso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.