IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione, Garibaldi (Pd): “L’assessore Mai blocca il via libera ai piani di quattro parchi: a rischio bandi e finanziamenti”

"Ha dimostrato, ancora una volta, di essere l’assessore regionale non ai parchi ma contro i parchi”

Regione. “È caos parchi in Regione Liguria”. Lo dice Luca Garibaldi, consigliere regionale del Pd e vice presidente della commissione ambiente.

“Questa mattina in commissione l’assessore Mai, per l’ennesima volta e dopo nove mesi di attesa, ha fermato l’approvazione dei piani di quattro parchi (Beigua, Alpi liguri, Aveto e Antola) presentati a gennaio. L’assessore dice di voler dare la priorità alla nuova proposta di legge (a firma della giunta) di riforma delle aree protette. Un documento che, però, necessita di una lunga discussione e i cui effetti porteranno i parchi a dover rimettere mano ai loro piani, che invece oggi sarebbero quasi pronti”.

“I quattro Enti avevano già chiesto, alcuni mesi fa, di accelerare i tempi e accogliere le loro proposte, visto che i piani sono pronti dal 2015 e questi ritardi rischiano di penalizzarli nella futura partecipazione ai bandi e ai finanziamenti. Insomma le aree protette liguri non possono più attendere i tempi di Mai, che ha dimostrato, ancora una volta, di essere l’assessore regionale non ai parchi ma contro i parchi”.

A rincarare la dose sono stati i consiglieri regionali (Pd) Giovanni Lunardon e Luigi De Vincenzi: “L’assessore Mai nega a Urbe la possibilità di entrare all’interno dei Parco dei Beigua. E lo fa nonostante il voto favorevole del consiglio comunale di Urbe e quello unanime del consiglio e della comunità del Parco. L’esponente della giunta ligure ha detto chiaramente, questa mattina in commissione, che non gli importa nulla di questa due richieste ufficiali”.

“Anzi, per tutta risposta ha presentato una cartografia allegata al disegno di legge della giunta regionale sul riordino dei parchi liguri all’interno della quale Urbe risulta al di fuori dei confini del Beigua. Un atteggiamento intollerabile da parte dell’assessore, che ancora una volta non tiene minimamente conto delle richieste del territorio e delle comunità locali. Il gruppo del Pd continuerà a battersi affinché Urbe possa entrare a far parte di quest’importante area protetta”, hanno concluso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.