IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Quiliano 2019, il gruppo allargato “Progetto Comune” si rinnova in vista delle elezioni comunali

“L’assemblea ha avviato un percorso di rideterminazione affiancando, ai membri del vecchio gruppo, nuovi componenti”

Quiliano. Il gruppo allargato “Progetto Comune” continua il suo lavoro in prospettiva delle elezioni comunali di Quiliano del 2019. E nei giorni scorsi, l’assemblea ha approvato i principi ispiratori, finalità e valori per attività del gruppo allargato “Progetto Comune 2019-2024”.

“Il documento, – hanno spiegato dal gruppo, – prende atto che nell’aprile del 2018 l’assemblea ha deciso di avviare un percorso di rideterminazione del gruppo allargato. Affiancando, all’ampia dichiarata disponibilità dei componenti del vecchio gruppo, l’inserimento di nuovi componenti. Viene posta al centro della propria attività il Comune di Quiliano, il suo territorio e la sua comunità. Viene confermato un elemento fondante, e non negoziabile, la propria autonomia politica e decisionale rispetto a qualsiasi partito e rispetto a qualsiasi associazione”.

“Il gruppo si i riconosce nei principi democratici e di civiltà posti a fondamento della Costituzione della Repubblica Italiana e dello statuto comunale e li fa propri e assume come posizioni con divise il ‘Progetto di Governo’ presentato in occasione delle elezioni comunali del 2014 del Comune di Quiliano e le posizioni assunte in consiglio comunale dal gruppo consiliare ‘Progetto Comune’ nella legislatura 2014-2019”.

“Il nuovo gruppo allargato rideterminato, avrà il compito di decidere sia in merito alle scelte strategiche e di confronto con altri soggetti presenti sul territorio, sia di verificare condizioni, opportunità e interesse in merito alle modalità di partecipazione alla prossime elezioni comunali, predisponendo anche l’adeguamento del contenuto programmatico, la definizione della lista, l’individuazione del candidato sindaco e altro conseguentemente necessario”.

“Il nostro era ed è un progetto di governo diverso da quello attuato e che sta attuando l’attuale amministrazione comunale. Un progetto di governo di questo territorio che pone al centro un ruolo diverso nei confronti delle politiche strategiche comprensoriali e che pone con forza la necessità di un cambio di prospettiva della nostra comunità, attuabile attraverso nuovi strumenti di programmazione e di gestione in ambito di sviluppo economico, di programmazione urbanistica, di realizzazione di progetti di lavori pubblici e di gestione sociale”.

“In consiglio comunale, in questi cinque anni, abbiamo formulato le nostre analisi e motivato e riconfermato il nostro giudizio negativo sull’esperienza amministrativa in corso e in merito ai risultati raggiunti, come risulta dai verbali consiliari. Siamo consapevoli di cosa voglia dire gestire e organizzare la macchina amministrativa e proprio per questo riteniamo sia necessaria la massima responsabilità, una progetto complessivo chiaro del territorio e delle sue risorse, competenze nei vari settori e capacità realizzative”, hanno concluso a margine dell’assemblea.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.