IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Più di 50 persone per la passeggiata archeologica alla scoperta dei tesori di Albenga foto

E' stata organizzata il 21 settembre dalla Fondazione Oddi in sinergia con la Soprintendenza APAB della Regione Liguria

Più informazioni su

Albenga. Grande quanto inaspettato successo per la passeggiata archeologica organizzata il 21 settembre dalla Fondazione Oddi in sinergia con la Soprintendenza APAB della Regione Liguria. Oltre 50 persone hanno affollato le sale del III piano di Palazzo Oddo, per la passeggiata archeologica alla scoperta dei tesori di Albenga.

Subito dopo i saluti del “padrone di casa” – il presidente della Fondazione avv. Alessandro Colonna – la dott.ssa Marta Conventi (Soprintendenza APAB Liguria) e la dott.ssa Francesca Giraldi (Fondazione Oddi) hanno presentato per la prima volta i risultati preliminari della recente campagna di scavi effettuata nell’area di San Clemente ed a seguire la proiezione del filmato relativo alla campagna di scavi di San Calocero al Monte, compresa la presentazione di interessantissimi reperti (sopratutto in ferro e bronzo) che hanno acceso l’immaginazione del folto pubblico, per poi avviarsi alla passeggiata vera e propria.

Il gruppo si è quindi mosso per via Roma per raggiungere San Clemente, dove gli intervenuti hanno potuto quasi toccare con mano quanto prima era stato loro solamente descritto, immaginando cosa fosse e significasse l’area nel suo tempo migliore e quali siano stati gli sforzi e la potenza immaginatrice di chi, al tempo, aveva saputo progettare e realizzare tali opere che, nonostante negli ultimi anni siano state funestate da diverse piene del Centa, sono ancora là, custodi del nostro passato e della nostra storia.

Subito dopo la visita e proseguita verso San Calocero al Monte, area che negli ultimi tempi sta vivendo di rinnovato interesse grazie al lavoro promozionale della Fondazione Oddi. Un sito da veri estimatori della materia ma che, grazie alle illustrazioni della Dott.ssa Conventi e dalla Dott.ssa Giraldi, è divenuto comprensibile nella sua straordinaria bellezza.

Grande soddisfazione dunque esprimono i componenti del CDA della Fondazione attraverso le parole del presidente avv. Colonna: “mai avrei scommesso su una partecipazione così numerosa, ma sopratutto attenta e coinvolta. Sono davvero contento e ringrazio tutti gli intervenuti. Credo che la macchina organizzativa della Fondazione abbia funzionato e non posso che essere soddisfatto. Proseguiamo su questa strada a pieno ritmo. Un sentito ringraziamento alla Soprintendenza, nella persona della dott.ssa Marta Conventi che ha dimostrato nei confronti della nostra città un vero e proprio affetto. Ringrazio anche la Dott.ssa Francesca Giraldi per l’organizzazione impeccabile della giornata e tutti i dipendenti della Fondazione per aver contribuito in maniera fattiva all’organizzazione dell’evento”.

E chi non fosse riuscito ad essere presente potrà rifarsi domenica 30 Settembre alle ore 16 con “Note fra le pietre antiche”: visita guidata al sito di San Calogero e a seguire suggestioni celtiche con l’arpa di Gianna Williams l’Artista che in occasione di “Note di Notte” ha incantato con le sue corde, nella corte di Palazzo Oddo, centinaia di persone

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.