IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nuova palestra e locali ammodernati: riaprono le scuole “Gandoglia” di Noli

"In inverno partiranno anche i lavori di consolidamento statico delle ex scuole medie"

Noli. Riaprono, dopo tre anni di restyling, le scuole “Bernardo Gandoglia” di Noli. Come spiega il vice sindaco Alessandro Fiorito, i lavori hanno interessato “la realizzazione di una nuova palestra/sala conferenze nel terrapieno antistante il plesso scolastico”.

Si tratta della “prima struttura antisismica disponibile sul territorio la cui esecuzione ha previsto complesse opere strutturali condotte con le massime cautele.” Inoltre sono stati “riammodernati i locali interni grazie ad un intervento degli operai comunali e dei profughi, impermeabilizzata la copertura che causava infiltrazioni d’acqua dal soffitto, rifatti i prospetti ed è attualmente in fase di completamento il restauro delle facciate e del tetto del vicino asilo Defferrari”.

La nuova stagione 2018-19 vede nuovamente accorpate nella sede di via Gandoglia le classi delle medie ed elementari con un’importante novità: l’accesso carraio da via Defferrari con un ampio spazio a parcheggio sul solettone della nuova palestra riservato al personale docente ed il pulmino scuolabus.

“Pochi giorni fa – aggiunge Fiorito – è giunta una nuova ed attesa notizia: l’ottenimento di ulteriori 980 mila euro per opere di completamento delle scuole elementari che già avevano avuto un investimento di oltre un milione e 400 mila euro di cui ben 900 mila provenienti da fondi regionali. Con il nuovo contributo sarà possibile completare la sistemazione degli spazi esterni, realizzare opere di efficientemente energetico per ridurre considerevolmente le spese di gestione della struttura nonché la tanto attesa mensa comunale in grado di cucinare direttamente pasti caldi ai bambini delle medie ed elementari”.

“In inverno partiranno anche i lavori di consolidamento statico delle ex scuole medie, oggetto di separato contributo ministeriale pari a 950 mila euro conseguito lo scorso gennaio. Le accurate indagini strutturali condotte su entrambe le strutture Gandoglia ed Anton da Noli hanno riscontrato la necessità urgente di intervenire unicamente sulle scuole medie”.

“Troppo spesso assistiamo ad infortuni o crolli che mettono a repentaglio la vita dei bambini e dei docenti – aggiunge il sindaco Giuseppe Niccoli – Uno studio diffuso dal Miur indica allarmanti dati sull’edilizia scolastica italiana: ben nove istituti su dieci non sono a norma con l’antisismica e molti non presentano neppure le condizioni per il mantenimento dell’agibilità e certificazioni antincendio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.