IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Loano, alla pagoda di via Ortigara l’open day di “Vivere il territorio”

Si inserisce nelle altre iniziative dell’amministrazione comunale rivolte alla promozione del mondo dell’outdoor e della conoscenza dell’ambiente

Loano. Domenica 23 settembre presso la pagoda di via Ortigara a Loano l’open day del progetto “Vivere il territorio”, a cura dall’associazione “Non parto di Testa” con il patrocinio dell’assessorato ai servizi sociali del Comune di Loano.

L’organizzazione e associazione di promozione sociale ha vinto il bando, indetto dal Comune di Loano, per la gestione della “Pagoda” di via Ortigara rendendosi disponibile ad organizzare progetti ricreativi a favore dell’infanzia e dell’adolescenza. In particolare, l’associazione Non Parto di Testa ha proposto un progetto ludico-ricreativo denominato “Vivere il territorio” che si inserisce perfettamente nelle altre iniziative dell’amministrazione comunale rivolte alla promozione del mondo dell’outdoor e della conoscenza dell’ambiente.

Luca Lettieri, vice sindaco e assessore alle politiche sociali, spiega: “Nel corso degli nultimi mesi ‘Non parto di testa’ ha portato realizzato un gran numero di iniziative educative a favore delle famiglie e soprattutto delle mamme. Come amministrazione, riteniamo che le politiche a favore della famiglia passino anche attraverso la collaborazione con le realtà associative loanesi e quella concretizzatasi con l’associazione ha portato finora ottimi risultati. Sono certo che anche quest’anno la pagoda di via Ortigara sarà punto di punto di incontro informativo, di aggregazione e di socializzazione per le famiglie loanesi e di tutto il comprensorio”.

Il programma della giornata sarà suddiviso in due momenti.

Dalle 10 alle 13 presso la biblioteca civica “Antonio Arecco” di Palazzo Kursaal si terrà la conferenza dal titolo “Libertà e natura per la crescita”, con la presentazione del progetto, con riferimenti tecnici e pedagogici, in particolare sul metodo Montessori, denominatore comune di molte attività proposte. Ci si soffermerà sui temi de “L’ambiente a misura di bambini” e sull’approccio alle scienze secondo il metodo di “Imparare sperimentando”. Interverranno: Lara Catanese, psicologa psicoterapeuta e presidente di “Non parto di testa” nonché ideatrice del progetto; Manuela Ruffa, insegnante Montessori, che interverrà su “Educare alla libertà: il medoto Montessori”; Andrea Limonta, ingegnere e insegnante con formazione Montessori, che parlerà di “Sperimentre e fare per imparare”; Carlo Civelli, geologo e presidente dell’Ordine dei Geologi della Liguria, che hanno patrocinato il progetto, che parlerà di “Conoscere il territorio ed educare in natura”.

Un’altra parte della mattinata sarà dedicata alle attività outdoor e all’importanza di conoscere il territorio. Su questo aspetto, come detto, interverrà Carlo Civelli, presidente dell’Ordine dei Geologi che per la “Settimana del Pianeta Terra” ad ottobre proporrà laboratori specifici con professionisti appartenenti all’Ordine.

Il progetto “Vivere il territorio” è anche patrocinato da “Nati per leggere”, che propone letture in famiglia per bambini da zero a 6 anni avvalendosi di una bibliografia e un programma con linee guida ben definite prediposte in collaborazione con le biblioteche.

La giornata di domenica continua nel pomeriggio presso la pagoda di via Ortigara, con le attività laboratoriali di arte, scienze, Montessori e le letture di “Nati per leggere”, aperte a tutti coloro che desiderano provare. Dalle 15 e fino alle 18 si svolgeranno diversi laboratori: per le emozioni “I colori delle emozioni” con Lara Catanese ed Elisa Spitale; per le scienze “Effetto giroscopico: ruote e trottole” con Andrea Limonta; per il metodo Montessori “Materiali Montessori” con Manuela Ruffa; per l’arte “Autori contemporanei” con Viviana Siviero.

Spiegano dall’associazione: “Grazie al progetto ‘Vivere il territorio’ la Pagoda è diventata un luogo di aggregazione per famiglie e bambini, con attività per bambini da zero a 12 anni. Al suo interno è stato allestito anche un altelier d’arte dotato di una grande tavolozza da 18 colori, grazie alla quale i bimbi possono sperimentare la pittura libera, di tavolini luminosi per la Sand Art, l’arte con la sabbia e uno spazio scienze per i laboratori scientifici. La nostra associazione nasce per dare sostegno alla maternità e alle famiglie e perciò abbiamo dato vita anche ad un mercatino di libero baratto e scambio di vestitini e accessori per bambini”.

Le attività della pagoda riprenderanno a pieno ritmo da lunedì primo ottobre dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 16.30 e con speciali laboratori, feste ed eventi nel weekend. Tra i prossimi eventi in calendario troviamo: lunedì primo ottobre la “Festa dei Nonnni”; martedì 9 ottobre il laboratorio “Racconta le tue storie con la Lis” e cioè la Lingua Italiana dei Segni. Seguiranno nei prossimi mesi i laboratori scientifici de “Gli amici di Archimede”, laboratori di arte contemporanea e laboratori creativi, senza dimenticare il teatrino delle ombre “Crea e racconta la tua storia”.

Il calendario completo è sul sito www.nonpartoditesta.it. e sulla pagina Facebook dell’associazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.